26/09/2020 08:02
Home Politica COMUNICATI STAMPA M5S: Legge sul cinema-Ambiente

Legge sul cinema, M5S: Servono fatti e non chiacchiere tanto al chilo

Napoli, 02 luglio 2016 – “De Luca ha promesso una legge sul cinema entro l’estate, accogliendo la proposta del Comitato per una Legge regionale sul cinema in Campania. Servono fatti e non chiacchiere tanto al chilo”. Lo dice Luigi Cirillo, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, componente della Commissione Cultura. “Per il rilancio del settore cinematografico e audiovisivo campano serve una legge – afferma – Stiamo parlando di un comparto che versa in un forte stato di crisi soprattutto per la mancata destinazione di fondi regionali che non vengono trasferiti ormai dal 2009”. “Con un’interrogazione abbiamo chiesto a De Luca di intervenire – sottolinea – chiedendogli quali interventi preveda di mettere in atto per salvare la Film Commission regionale. La Campania, ad oggi è una delle poche Regioni italiane a non essersi dotata di una apposita legge in materia”. “Attendiamo una sua risposta e, se è vero che entro l’estate sarà approvata una legge dal Consiglio regionale – aggiunge – restiamo in attesa del disegno di legge, che, ci auguriamo, sia depositato in fretta in Commissione per poterlo esaminare e non mancherà il nostro contributo”. “Come Movimento 5 Stelle riteniamo che le opere cinematografiche e audiovisive svolgano un ruolo fondamentale per la formazione, la cultura, l’identità e la valorizzazione e rilancio del territorio, come strumento di marketing territoriale – conclude Cirillo – Maggiori investimenti consentirebbero di esaltare  professionalità e talenti quindi chiediamo di poter lavorare tutti insieme a una legge organica di disciplina dell’intero comparto”.

Ambiente, M5S: Scaduti i commissari, cosa fa la Regione per il rischio idrogeologico?

“Abbiamo depositato una interrogazione a risposta scritta per capire a che punto sono i piani straordinari per rimuovere le situazioni a più elevato rischio idrogeologico”. Lo dice Vincenzo Viglione, consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, componente della Commissione Ambiente che ha inviato un’interrogazione al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, e al suo vice, Fulvio Bonavitacola, con delega all’Ambiente. “Con l’entrata in vigore del decreto legge cosiddetto Competitività – afferma – i commissari di Governo sono stati sostituiti dai presidenti di Regione. In molti casi tale sostituzione ha causato rallentamenti nelle attività e, in alcuni casi, addirittura il blocco totale dei cantieri e della realizzazione dei programmi”. “Nel maggio scorso, con una delibera di Giunta – aggiunge – la Regione ha demandato alla Direzione generale dei Lavori pubblici e Protezione civile la costituzione di un apposito tavolo di coordinamento”. “Chiediamo alla Giunta – conclude Viglione – di capire quali e quante nuove opere sono state avviate e quali cantieri sono stati conclusi, a quanto ammontano le risorse finanziarie, se siano state redatte le relazioni trimestrali e se sia stata trasmessa al Consiglio dei ministri la relazione annuale 2014-2015 e quali siano i criteri e il percorso per accede ai finanziamenti”.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: