Home Dieci su Dieci “Dieci su Dieci” ha incontrato il Sindaco di San Giorgio a Cremano...

di Massimo Pacilio – San Giorgio a Cremano, 14 Febbraio 2017 – La Rubrica ideata e prodotta da Sinapsi News “Dieci su Dieci” ha uno scopo ben preciso, mettere in contatto ove possibile cittadini e amministratori, parola d’ordine “tutti devono concorrere allo sviluppo della società in cui viviamo”, ovviamente nel rispetto dei ruoli e delle funzioni; (lo dice anche la nostra Carta Costituzionale all’art. 4, comma 2). Per cui riteniamo che ogni amministratore abbia il dovere di aprire un dialogo oltre che con i cittadini, anche con le forze economiche e sociali presenti in città: associazioni di categoria, associazioni di volontariato, fondazioni, istituzioni, scuole ed università, per creare un programma di sviluppo sostenibile delle nostre città. Il dialogo è essenziale per la crescita di qualsiasi forma e sistema  sociale, la politica non può permettersi di perdere ed escludere degli interlocutori: così come la partecipazione diretta dei cittadini, anche solo attraverso semplici criteri di ascolto , raccogliendo suggerimenti e proposte che vengono dal basso. Siamo convinti che senza un progetto concreto di città partecipata, si rischia di far perdere un’occasione unica ad intere comunità. Sono state  le scelte politiche sbagliate del passato a gravare pesantemente su crescita e sviluppo, le risposte alle nostre due semplici domande che abbiamo posto ai cittadini sono state più o meno univoche: criticità e positività, cose fatte e cose da fare insomma, i cittadini si sono così espressi:  “traffico, costo dei parcheggi, più controlli a parte  Polizia Locale , maggiore attenzione per le attività commerciali” , qualcuno ha aggiunto, “quello che vogliamo è che ci sia maggior partecipazione alla vita amministrativa: il futuro è nostro e abbiamo la responsabilità di crearlo”. Questo è quanto abbiamo registrato prima di incontrare il Sindaco di San Giorgio, al quale abbiamo riportato puntualmente le richieste, le critiche e le proposte, dei cittadini, doveroso riportare che  non sono mancati , complimenti e soddisfazioni da parte di tanti. “La politica ha un ruolo fondamentale” così il Sindaco Zinno,: quello di saper tradurre in fatti i desideri del popolo. Quello che stiamo facendo in concreto è sotto gli occhi di tutti. Abbiamo molte priorità tra cui l’ambiente la pulizia e il decoro urbano.

Proseguono senza sosta, ogni giorno interventi di pulizia straordinaria delle deiezioni canine, con la Kamoto che con un veicolo dedicato rimuove ciò che cittadini “distratti” lasciano lungo i marciapiede, costringendo altri a vere e proprie gimcane per evitare di calpestare presunti porta fortuna. Interventi speciali sono stati eseguiti sule strade principali tra le quali: Piazza Europa, via Manzoni, Cupa San Michele, via Pittore fino ad altezza autostrada, via Matteotti, via Cavalli di Bronzo e via Brodolini. A seguire tutte le altre strade, ma se i cittadini non ci aiutano tutti questi sforzi, ma anche costi che gravano sull’amministrazione e quindi sulla cittadinanza resteranno inutili, pochi incivili macchiano una intera comunità. Proseguiamo anche con i controlli contro chi rovista nella spazzatura, tre giorni alla settimana. Tantissimi gli eventi e le attività culturali, che ci hanno fatto registrare sempre grande partecipazione. Sono in programma interventi su Piazza Massimo Troisi, ricordiamo che San Giorgio ha dato i natali ad uno dei grandi del cinema contemporaneo. Noi non ci fermiamo ma ricordiamoci che siamo tutti responsabili del decoro della nostra città, ci sono problemi annosi, che non sono imputabili a questa amministrazione, penso per esempio al costo dei parcheggi, sono ben 17 anni che sono gli stessi, non è nella mia disponibilità poterli modificare, bisogna rispettare i contratti e gli accordi da altri sottoscritti , ma siamo verso la scadenza e il mio impegno è di tentare di verificare la possibilità di creare degli accorgimenti, penso ad aree di parcheggio dedicate ai commercianti, un tentativo di abbonamento per i cittadini, ma sono cose che vanno verificate in sede di rinnovo dopo avere verificato i contenuti dei contratti. Stessa cosa per l’alveo di via Botteghelle, è una questione spinosa che interessa più comuni e la stessa Regione “Ente”, con la quale stiamo da tempo cercando una intesa per stabilire responsabilità operative ed iniziative da intraprendere. Dobbiamo osare e cercare di far avverare i nostri sogni. Si può fare? Si deve fare, ma solo se tutti insieme!

di Massimo Pacilio

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: