Home Cultura Arte Personale di CARLA CASTALDO Nel giardino delle pietre preziose “storia ed arte...

A  Cornice dell’ evento  Aria, Acqua, Terra e Fuoco personale dell’artista Carla Castaldo.

Nata a Maddaloni (CE), risiede da sempre a Napoli. Laureata in architettura, ha operato prevalentemente nell’ambito dei collaudi e del restauro monumentale, dedicandosi soprattutto agli edifici di carattere religioso.

Affascinata dal messaggio d’amore trasmesso dal Reiki, pratica spirituale e terapeutica le cui origini si rinvengono in antichi sutra buddisti risalenti al V sec. a.C., frequenta il corso di formazione di Primo Livello nel 2011 e quello di Secondo Livello nel 2012 affinando ulteriormente la sua sensibilità, che la porta a vedere gli eventi esistenziali sotto una luce diversa e di ampio respiro spirituale.

Inizialmente è nel mondo della pittura che sente di poter esprimere al meglio le sue emozioni. Segue un entusiasmante e rapido percorso di ricerca, dove sperimenta materiali e tecniche diversi che fa suoi e adopera in funzione delle sensazioni che vuole comunicare. Le rappresentazioni pittoriche su piastre ceramiche sono per lei di grande coinvolgimento emotivo, perché è qui che riesce a raccontare il suo universo emozionale. Ricorrendo all’antica tecnica della “decorazione a terzo fuoco”, con un’interpretazione molto personale, e affidando alla magia del fuoco il completamento dell’opera (è in fase di cottura che il manufatto rischia la sua integrità e i colori assumono le intensità e le tonalità definitive) riesce a trasmettere messaggi misteriosi e surreali. Successivamente si dedica anche alla foggiatura a mano dell’argilla (creando bassorilievi e oggettistica) e alla realizzazione di opere e gioielli in ottone, sperimentando anche la contaminazione di materiali diversi quali la terracotta smaltata e l’ottone.

Espone per la prima volta in una collettiva a Napoli nel 2013. A partire dal 2014 viene selezionata e invitata a partecipare a importanti mostre internazionali in Italia e all’estero, tra cui la 56 Biennale di Venezia (2015). Dal novembre 2014 è registrata nella banca dati di Artprice, leader mondiale dell’informazione sul mercato dell’arte.

Ha ricevuto numerose targhe e segnalazioni.

Hanno scritto di lei in maniera lusinghiera: Gregorio Rossi, storico e critico d’arte; Guido Folco, storico e critico d’arte, direttore della rivista «ITALIA ARTE»; Azzurra Immediato, storica e critica d’arte; Rosa Orsini, storica e critica d’arte; Annamaria Polidori, direttrice e critica del Centro Culturale POLId’ARTE di Spoleto; Maurizio Vitiello, sociologo e critico d’arte; Roberta Frabetti, archeologa orientalista. Alcune sue opere sono illustrate in: Percorsi d’arte in Italia 2015, a cura di Enzo Le Pera, Rubbettino Editore (2015); Percorsi d’arte in Italia 2016, a cura di Enzo Le Pera, Rubbettino Editore (2016); Agenda 2016. Luoghi della bellezza, a cura di Giovanni Zavarella, Luoghinteriori edizioni (2015). Scritti di lei su sono anche apparsi sui seguenti periodici e magazine online: «FreeTime Luxury Lifestyle», anno XII, maggio-giugno 2014; «ITALIA ARTE», anno 11, n. 5 (109), maggio 2015; «ITALIA ARTE», anno 11, n. 7 (111), settembre 2015; «ITALIA ARTE», anno 11, n.8 (112), ottobre 2015; «ITALIA ARTE», anno 12, n. 2 (115), febbraio 2016; «Corriere del Mezzogiorno», 6 febbraio 2016; «XXI SECOLO», 9 febbraio 2016; metropoli.it, 8 febbraio 2016; «Artisti in Campo–rivista trimestrale d’arte contemporanea», anno 1, n. 4, 2016; «Il Messaggero – Umbria», 29 luglio 2016; «Corriere dell’Umbria», 30 luglio 2016; «Corriere Fiorentino – La Toscana», 18 novembre 2016; «Met News dalle pubbliche amministrazioni della città metropolitana di Firenze», 29 novembre 2016.

Il suo nome è in Art in America Annual Guide 2016, ed è tra gli artisti di ART UpCLOSE September Collection.

Alcune sue opere sono esposte suwww.artupclose.com/carla-castaldo

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi