Home Attualità Capri, ragazze appartenenti alla comunità Lgbt discriminate all’ingresso di un locale

Borrelli e Simioli: episodio squallido, c’è ancora tanto lavoro da fare sul piano culturale per sconfiggere pregiudizi e omofobia. Invitiamo i gestori del locale a chiedere scusa alle ragazze.

Capri, ragazze appartenenti alla comunità Lgbt discriminate all’ingresso di un locale. Borrelli e Simioli: episodio squallido, c’è ancora tanto lavoro da fare sul piano culturale per sconfiggere pregiudizi e omofobia. Invitiamo i gestori del locale a chiedere scusa alle ragazze

“La denuncia pubblicata da Capri Rainbow Lgbt sull’ennesimo episodio di discriminazione all’ingresso di un locale notturno ai danni di quattro ragazze appartenenti alla comunità Lgbt, che per oltre tre ore sono state tenute all’esterno del locale dal personale all’ingresso che adduceva scuse sempre meno credibili pur di non farle entrare, ci fa comprendere quanto lavoro ci sia ancora da fare sul piano culturale per sconfiggere definitivamente i pregiudizi, l’omofobia e la paura del diverso. Un episodio squallido per come si è evoluto nell’arco della serata che dovrebbe far vergognare chi ne è stato protagonista. Speriamo che le quattro ragazze ricevano le scuse da parte dei gestori del locale in questione e se così non fosse ancora accaduto li invitiamo calorosamente a farlo”. Lo hanno dichiarato il consigliere regionale dei Vedri, Francesco Emilio Borrelli, e il conduttore radiofonico Gianni Simioli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: