Home Comuni NAPOLI, CONSEGNATO AI PRIVATI UN PRIMO PEZZO DEL TRASPORTO PUBBLICO

Approvata oggi la delibera dalla giunta comunale su proposta si aspetta la ratifica del consiglio – L’assessore Calabrese – delibera utile a disciplinare le modalità di rilascio delle autorizzazioni

di :Sergio Angrisano

Napoli, 12 gennaio 2018- Oggi, in sede di Consiglio è stata approvata dalla giunta comunale di Napoli, attesa la ratifica del consiglio comunale. La proposta è stata avanzata dall’assessore con delega ai Trasporti Mario Calabrese, la delibera, volge a disciplinare le modalità di rilascio delle autorizzazioni relative alle linee di trasporto pubblico locale non contribuite con fondi pubblici, “linee di trasporto autorizzate” che possono essere gestite anche da soggetti privati così come previsto dalla legge nazionale e regionale in materia di trasporto passeggeri.

Il Regolamento, che regolamenta le modalità di rilascio delle autorizzazioni, di esercizio della vigilanza, di controllo e il regime sanzionatorio, consente ai soggetti privati aventi i requisiti previsti di esercitare il servizio di trasporto di linea su strada, e di chiedere all’amministrazione le necessarie autorizzazioni ad effettuare il servizio su linee predeterminate, ad orari prestabiliti. Disciplina, inoltre, le modalità del “servizio” :  fermate: stazionamenti, e  la tipologia di veicoli utilizzabili nel rispetto della legge che impone la  limitazioni delle emissioni inquinanti.

– La delibera approvata oggi in giunta, passerà al vaglio della Commissione mobilità per giungere, spero entro marzo 2018, all’attenzione del consiglio per la definitiva approvazione – Questo quanto ha dichiarato, l’assessore Mario Calabrese. – Sono due i principali motivi che mi hanno indotto ad una regolamentazione del trasporto: la prima, per codificare la modalità di rilascio di autorizzazioni per le linee di trasporto pubblico ad indirizzo prevalentemente turistico. La seconda ragione, per disciplinare il transito in città delle molte linee autorizzate da altri enti, sia essa, la città Metropolitana, o la Regione Campania, ma anche lo stesso Ministero dei Trasporti, la norma prevede una particolare attenzione a quanto attiene ai percorsi ed alle fermate.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: