Home Ambiente A fuoco i rifiuti nel cantiere in cui morì Paolillo

Verdi. Possibile che non si riesca a renderlo inaccessibile?

“Possibile che non si riesca a rendere inaccessibile il cantiere abbandonato dove, nel 2005, morì Salvatore Paolillo?”

A chiederselo i Verdi, con il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli e il consigliere comunale Marco Gaudini, denunciando che “nel corso della notte tra giovedì e venerdì, è stata incendiata parte dei rifiuti accumulati nonostante le tante denunce fatte dai residenti e anche dalla famiglia dello stesso Paolillo”.

“Purtroppo quell’area continua a essere utilizzata come una discarica abusiva, offendendo anche la memoria di Paolillo a cui invece si potrebbe dedicare quell’area che potrebbe essere trasformata in una grande area verde a disposizione del quartiere” hanno aggiunto i Verdi sottolineando che “solo l’intervento dei vigili del fuoco ha evitato che le fiamme propagassero creando un rogo ancor più dannoso e inquinante”.

“Sarebbe opportuno predisporre anche una vigilanza intorno all’area perché l’incendio della scorsa notte potrebbe essere stato appiccato da chi vuole liberare spazio per gettare altri rifiuti” hanno concluso i Verdi ricordando che “nell’area, nei mesi scorsi, è stato trovato e rimosso anche amianto”.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: