Home Comuni Napoli, Business della pubblicità. Una offesa alla Storia

THE BUSINESS MUST GO ON !! Le Torri Aragonesi a quando per i lavori di restauro ?

Napoli, 9 marzo 2018- Correva l’anno 2016, quando furono aperti e ripuliti i varchi di accesso delle torri Spinella e Brava in via Marina. L’impegno dell’amministrazione fu, “entro l’anno il via ai lavori di restauro delle Torri Aragonesi”.

Le opere finanziate da sponsor privati con il progetto Monumentando. (Immagini tratte dalla web tv del Comune di Napoli). A distanza di oltre due anni, non è stata mossa neppure una sola pietra, montate le impalcature, molti pensarono a quelle classiche in uso per “appunto” gli interventi di restauro. In realtà, quelle strutture erano solo i supporti per i mega- cartelloni pubblicitari che l’azienda appaltatrice dei siti da restaurare aveva immediatamente collocato. Il sospetto è, che si tratti solo di una speculazione commerciale, visto che i “sedicenti” cantieri delimitati per l’intero perimetro da una recinzione (anch’essa opportunamente arredata con cartelloni giganti pubblicitari), che occupano pericolosamente l’intero marciapiede, con i rischi che ne derivano ai pedoni, costretti a camminare su di un cordoletto di appena 20 cm, per evitare di essere investiti dalle auto in transito, l’arteria, va ricordato è a scorrimento veloce.

Sarebbe utile capire quanto il Comune abbia ad oggi incassato dai proventi pubblicitari, come li ha investiti, su quali voci di spesa, e soprattutto capire il ruolo della Sovrintendenza, va ricordato che le torri Aragonesi, parti delle vestigia che componevano le mura della città di Napoli, “Capitale del regno prima di Napoli e poi delle due Sicilie in epoca Borbonica” potevano essere umiliate in questo modo !

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: