Home News Lutto nel mondo del giornalismo: è morto all’ospedale Cardarelli di Napoli LUIGI...

Lutto nel mondo del giornalismo: è morto all’ospedale Cardarelli di Napoli Luigi Necco, il popolare giornalista napoletano volto storico di 90’ minuto negli anni degli scudetti del Napoli di Maradona. Avrebbe compiuto 84 anni a maggio, ma è stato stroncato da una grave insufficienza respiratoria.

LUIGI NECCO LA STORIA: fonte WIKIPEDIA

Mentre è ancora studente in Istituzioni dell’Europa orientale nell’allora Istituto Universitario Orientale (oggi Università degli Studi di Napoli “L’Orientale”), scrive sul Corriere di Napoli, successivamente entra alla RAI partenopea, dove legge il giornale radio. Poi passa alla televisione.

Per quindici anni (dal 1978 al 1993) Luigi Necco è stato telecronista, raggiungendo la popolarità con la trasmissione sportiva 90º minuto, condotta da Paolo Valenti. Sono rimasti famosi i suoi collegamenti dallo stadio San Paolo a fine partita, spesso attorniato da numerosi tifosi partenopei. Nel corso delle sue telecronache (dagli stadi di Napoli e Avellino) ha coniato espressioni come “Milano chiama, Napoli risponde” che l’hanno reso famoso. Fece un’altra battuta famosa a Città del Messico nel 1986, quando Maradona segnò un goal con la mano all’Inghilterra: “La mano de Dios o la cabeza de Maradona” (La mano di Dio o la testa di Maradona); Maradona gli rispose “Las dos” (Tutt’e due): venne per questo intervistato da numerose TV sudamericane.

Nel 1992 ha condotto la trasmissione culturale Parlato semplice di Gabriele La Porta.

Nel 1997 ha anche condotto per qualche mese, subito dopo l’abbandono del precedente conduttore Antonio Lubrano, il programma Mi manda Raitre appena rinominato (fino a quel momento si era chiamato infatti Mi manda Lubrano). Nel 2005 dopo che Mediaset acquisisce i diritti calcistici, chiamato da Maurizio Costanzo, passa a Canale 5, dove cura le dirette dai campi di calcio per Buona Domenica.

Attualmente è in pensione dalla Rai ma lavora ancora: conduce su un’emittente locale, Teleoggi Canale9, il programma televisivo L’emigrante, cronaca quotidiana di fatti e misfatti napoletani. È stato anche eletto, nelle liste dei Democratici di Sinistra, consigliere comunale a Napoli nelle elezioni del 1997.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: