Home Ambiente A Napoli la ‘danza’ e la ‘sparizione’ dei cassonetti dei rifiuti

Borrelli e Simioli. Fenomeno sempre più diffuso che va fermato

“Negli ultimi tempi, in diverse zone di Napoli, si assiste sempre di più alla ‘danza’ o, addirittura, alla ‘sparizione’ del cassonetto dei rifiuti, un fenomeno che, evidentemente, è animato da chi non vuole la spazzatura nei pressi del suo negozio o di casa sua. Il fenomeno è ancora più sentito a causa dei tanti incivili che gettano i rifiuti fuori orario creando gravissimi disagi”.

A denunciarlo il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, e Gianni Simioli de La radiazza su Radio Marte, sottolineando che “l’ultimo caso segnalato riguarda la zona del corso Umberto dove, dopo l’apertura di una pizzeria nei pressi della sede centrale dell’Università Federico II, il cassonetto per la raccolta dei rifiuti s’è spostato di giorno in giorno fino a sparire del tutto”.

“Spostare i cassonetti crea disagi per la raccolta, ma anche per la circolazione e la sicurezza delle strade visto che chi li sposta non si preoccupa se va a occupare spazi destinati alla sosta, all’attraversamento pedonale o aree che vanno lasciate libere per permettere manovre in tutta sicurezza” hanno aggiunto Borrelli e Simioli per i quali “Asia deve cominciare a interessarsi seriamente del problema controllando tutti i cassonetti per la differenziata e l’indifferenziata che ha posizionato in giro per la città”.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: