01/10/2020 18:02
Home Cultura Musica Noisy Naples Fest 2018, da Avitabile a Sting: la musica diventa festa

Il gran finale è Sting. Basta questo nome per certificare la bontà del Noisy Naples Fest 2018. Un mese dedicato alla musica d’autore con la partecipazione di grandi firme. Una serie di eventi presentati all’Etes Arena Flegrea di Napoli. La presentazione coordinata dal giornalista Lorenzo Crea ha visto la partecipazione di Claudio De Magistris, direttore generale Etes Arena Flegrea, Mario Floro Flores amministratore delegato dell’Etes Arena Flegrea ed ideatore della rassegna, il musicista Enzo Avitabile oltre ai responsabili della Mostra d’Oltremare Donatella Chiodo e Giuseppe Oliviero.

“La musica è nel Dna della nostra cultura partenopea – ha sottolineato Claudio De Magistris – ed è proprio per questo motivo che siamo particolarmente orgogliosi ed entusiasti di questa manifestazione che ogni anno si arricchisce sempre più di nuovi e significativi contenuti”. Si parte l’11 giugno con una serata ad ingresso libero proprio con Enzo Avitabile, un artista che non ha bisogno di presentazioni. Con lui i Bottari, James Senese Napoli Centrale e Luchè.

Il resto del calendario passa per il 12 giugno con Bonobo, nei suoi spettacoli unisce nu jazz, trip hop e clowntempo.

Si arriva al 21 giugno sarà con Noel Gallegher’s High Flying Birds, soprannominato “Il Re del Britpop”, già frontman insieme al fratello Liam degli Oasis.

Proseguendo: il 29 giugno, Coez Live, l’artista rivelazione del 2017 mentre il giorno dopo tocca a Paul Kalkbrenner, disco d’oro in Germania.

Il 7 luglio spazio a Benji&Fede, pionieri del web, per cedere poi il palco il 15 luglio a Kasabian.

Il gran finale: il 30 luglio, il concerto di Sting, compositore, attore, filantropo e attivista, vincitore di 10 Grammy Award, 2 Brits, 1 Golden Globe, 1 Emmy e ben 4 nomination all’Oscar.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: