Home Cronaca Disastro di Genova – Altissimo il tributo di sangue della campania nel...

Sono 4 Giovani i di Torre del Greco ad aver perso la vita nel disastro di Genova, anche un camionista 50enne padre di due bambini

Napoli, 15 agosto 2018

Anche Napoli, paga un pesante tributo di sangue nel crollo del “ponte Morandi” avvenuto ieri a Genova, in una mattinata come tante, il ponte era attraversato da migliaia di veicoli, quando all’improvviso il mostruoso tonfo.

Un disastro annunciato, gravissime le responsabilità di chi doveva vigilare e manutenere e non lo ha fatto. Come sempre accade in questi casi, a pagare lo scotto per gli errori degli altri, vite innocenti, tra queste; 4 ragazzi di Torre del greco (Napoli) in viaggio verso la Francia per poi proseguire per Barcellona ultima destinazione. Ma per – Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Antonio Stanzione e Gerardo Esposito -, di cui si erano perse le tracce già dalle 11,15 di ieri 14 agosto, la vacanza, i sogni e le risate si sono spenti su quel ponte maledetto. La paura dei parenti e amici, animata dalla speranza durata una intera notte è stata stroncata dalla notizia che mai avrebbero voluto ricevere, la certezza che i quattro amici partiti dalla città vesuviana per una vacanza tra Nizza e Barcellona, purtroppo i giovani compaiono nell’elenco delle vittime accertate nel crollo del ponte Morandi, a Genova. A confermare la notizia, l’unità di crisi, interpellata dal sindaco Giovanni Palomba, fino e all’alba , non aveva ancora fornito elementi certi, tenendo accesa una fievole speranza, in mattinata, purtroppo è arrivata la conferma del decesso dei quattro amici, rimasti schiacciati nella golf grigia di proprietà di Giovanni Battiloro che li stava portando in vacanza.

L’auto è stata individuata dai soccorritori intorno alle cinque di questa mattina, la notizia è stata riferita ai familiari poco dopo. Il sindaco di Torre del Greco è in costante contatto con le autorità di Genova e con la questura di Napoli dove si stanno recando i parenti delle vittime.

In una nota dell’Amministrazione il Sindaco Palomba si è così espresso: “Questa mattina all’alba l’Unità di crisi ci ha confermato il ritrovamento dell’auto con i corpi dei quattro giovani – dichiara il primo cittadino – Due ragazzi sono stati riconosciuti grazie ai documenti che avevano con se mentre gli altri due sono stati riconosciuti da parenti che vivono a Ventimiglia e che si sono portati sul luogo della tragedia. In questo momento sto incontrando le famiglie dei ragazzi qui a Torre del Greco, in compagnia di uno psicologo che possa supportare i familiari in questo momento di grande dolore. Nei prossimi giorni darò le disposizioni per dichiarare il lutto cittadino”. Tra i dispersi anche un camionista di Casalnuovo, un 50enne padre di due bambini, che lavorava per una ditta di Scafati la “ItalFrance”. Tra le immagini diffuse ieri dalle televisioni, è stato riconosciuto l’automezzo della ditta di trasporto alla cui guida vi era appunto il 50enne, le speranze di trovarlo in vita sono ridotte al minimo.

di Sergio Angrisano

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: