Home Cultura Eventi Capri : le luminarie colorano la neve

Capri : le luminarie colorano la neve

E’ Luce a Capri con la neve un gemellaggio che festeggia il suo 19° anniversario

di : Sergio Angrisano

Napoli, 01 dicembre 2018

Uno spettacolo esaltante si è presentato ieri sera agli occhi dei capresi e, dei tantissimi turisti che a quell’ora affollavano la nota “Piazzetta” dell’Isola. Evento nell’evento, oltre alla fiabesca accensione delle luminarie natalizie, ieri, ricorreva il 19imo anniversario del “gemellaggio “ tra i Comuni isolani e i Comuni della Val di Sole, tra questi Dimaro – Folgarida, particolarmente amato dai napoletani poiché sede oramai da 8 anni del ritiro estivo del Napoli Calcio. L’evento, è stato promosso dal Comune di Capri e da Marina di Capri. L’accensione delle luminarie è stata accompagnata, nella sorpresa generale da una inconsueta nevicata artificiale.

Non potevano mancare, oltre a quelle visive, le gioie del palato, sono stati offerti assaggi e degustazione di prodotti gastronomici tipici del Trentino, preparati dalle sapienti mani del prof. Luca Cinquegrana, docente Accoglienza e ospitalità del Comune di Ossana e, dallo Chef Alessandro Siau.

L’evento è stato accompagnato dall’esibizione dei gruppi folkloristici. Il comitato dei ricevimenti è stato presieduto dal Sindaco di Capri, dott. Di Gaetano, dall’Assessore al turismo del Comune di Capri ed il dirigente della Scuola Alberghiera dell’Isola. La manifestazione è stata una opportunità per ufficializzare l’inizio delle festività di Natalizie, quest’anno, arricchite dalla presenza di mercatini natalizi che, offriranno a turisti e visitatori oggetti di artigianato locale, ancora una volta sarà la Piazzetta della Funicolare ad ospitare le bancarelle, che resteranno fino al 9 dicembre. Oltre all’Assessore ai Grandi Eventi del Comune di Dimaro, Romedio Meneghini e, al Presidente dell’Azienda Turismo della Val di Sole Luciano Rizzi, la delegazione proveniente dal Trentino era composta anche da altri amministratori di altri comuni della Val di Sole. La festa è continuata sabato a Napoli, non poteva mancare per gli “amici” del trentino una sosta in città prima di far ritorno a casa, per assaggiare, cosa? Se non la pizza napoletana. Niente pomodoro, mozzarella e basilico, una sosta speciale per, una pizza speciale, di filato in via Pietro Colletta, Pizzeria 1947, è li che li abbiamo incontrati, con noi, ad aspettare gli ospiti d’onore, Enzo Durante, padrone di casa e pizzaiolo D.O.C., sui tavoli, una poesia di colori e di sapori, fritturine napoletane, pizza fritta, tra le specialità, la rivoluzionaria “Reginella! Una pizza fritta aperta, non farcita, ma sopra ricotta prosciutto e cascata di formaggio.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: