Home Cronaca Momenti di forte tensione all’ospedale Cardarelli per l’agitazione dei lavoratori della American...

Un gruppo di lavoratori raggiunto il tetto di una delle strutture, ha minacciato di lanciarsi nel vuoto. Una delegazione sindacale è stata ricevuta dal Prefetto di Napoli Carmela Pagano

Napoli, 01 dicembre 2018

Sergio Angrisano

E’ cominciato male, anzi, malissimo questo mese di dicembre per gli oltre 350 lavoratori della American Laundy, Impresa che si deputata alla sanificazione, al lavaggio ed alla sterilizzazione della biancheria da letto dei degenti, e del materiale tessile in utilizzato nei reparti, oltre che dei materassi in uso nel settore sanitario. Quella che sembrava inizialmente una protesta composta, con un centinaio di lavoratori che oltre ad avere simbolicamente occupato i locali dove svolgono alcune delle loro attività, si sono riversati nei viali del nosocomio. Si sono registrati momenti di forte tensione, quando un gruppo di lavoratori, sopraffatti dalla disperazione più che dalla rabbia, è salito sul tetto di una struttura dell’ospedale, per protesta, minacciando di lanciarsi nel vuoto.

La protesta ha interessato anche la viabilità interna del Cardarelli, sia alle ambulanze, che del normale traffico veicolare, un gruppo di lavoratori ha infatti occupata la sede stradale. Alla base della manifestazione, dei lavoratori della American Laundry Ospedalieri SpA, è stata la revoca la certificazione antimafia. Certificazione indispensabile per lo svolgimento di lavori all’interno delle Pubblica Amministrazione, per far comprendere a passanti e degenti il motivo della lotta, i lavoratori, hanno esposto, striscioni e cartelloni per denunciare il rischio della possibile perdita il posto di lavoro, in un Sud, devastato dalla disoccupazione, eventuali licenziamenti andrebbero ad infoltire le liste dei senza lavoro.

Si è reso necessario l’intervento delle Forze dell’Ordine per sedare gli animi e, riportare alla calma la situazione. Questo, quando, una delegazione di lavoratori e rappresentanti sindacali ha chiesto e, ottenuto di essere ricevuta in Prefettura. Va precisato che, l’American Laundry, è una tra le principali Aziende di settore industriali del lavaggio e sanificazione presenti in Campania, e che, annovera rapporti con numerose strutture ospedaliere nazionali, tra le quali, appunto il Cardarelli, Il Centro di Riferimento per i Tumori, Fondazione Pascale, L’Ospedale AZIENDA OSPEDALIERA PEDIATRICA SANTOBONO-PAUSILIPON e, L’Ospedale Rummo di Benevento. I problemi nacquero, quando la Società finì del mirino della DDA di Napoli, per presunte infiltrazioni camorristiche, alle quali, probabilmente non era sfuggito nell’azienda la possibilità di un affare milionario. L’incontro con il prefetto Carmela Pagano ha prodotto, al momento un ridimensionamento della situazione paventata, quindi l’allarme, al momento potrebbe parzialmente rientrare, solo in presenza di un eventuale accordo e la proroga degli ammortizzatori sociali.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: