Home Cultura Eventi Carnevale, è festa in Campania

Carri in cartapesta, canti e balli da Salerno a Caserta passando per  Napoli, Benevento e Avellino

Si rinnova l’appuntamento con la festa più ridanciana dell’anno. In Campania, diverse sono le realtà che celebrano il Carnevale con iniziative a tema e sfilate di carri allegorici. Dalla provincia di Caserta a quella di Napoli, dal Beneventano all’Avellinese passando per il Salernitano: ogni città, piccolo paese, con fondi comunali o privati organizza la propria festa.

 

Nella provincia della città della Reggia, torna il Carnevale di Capua, giunto quest’anno alla centotrentatreesima edizione, il “Carnevale Caleno” che spegne, invece, quarantadue candeline e quello di Villa Literno che compie trentaquattro anni. Nel Napoletano, spazio al “Carnevale Savianese” e “Carnevale Strianese” e mano mano quello di Maiori, Palma Campania, Agropoli ed altri.

Ai nastri di partenza il Carnevale di Capua, Villa Literno e dell’Agro Caleno

L’edizione 2019 del “Carnevale Caleno” è organizzato dal Comune di Sparanise, che è risultato vincitore del bando della Regione Campania, come evento a rilevanza turistica regionale POC 2014-2020. Una tre giorni quella che andrà in scena, a partire dal 28 Febbraio, dedicata al Carnevale con sfilate di carri allegorici e maschere. Dopo il passaggio di consegna delle chiavi della città dai vecchi ai nuovi reali, prenderà ufficialmente il via la manifestazione.

La sfilata dei carri si snoderà lungo il percorso allestito per l’occasione tra via De Gasperi, viale Merola, via Garibaldi, piazzetta S.Caterina, corso Matteotti e via Ragozzino. Al momento si prevede la partecipazione di quattro carri allegorici. Allieteranno le serate: Carmine Migliaccio e Rafelopazz, Luca Sepe, Daniele Musiani, Antonio Manganiello, Rosario Verde, Lello Musella e Simone Schettino.

A Villa Literno, invece, i festeggiamenti con il “Carnevale Liternese” inizieranno il 2 Marzo anteceduti dalla cerimonia di consegna dei Gonfaloni dei rioni che intendono partecipare alla kermesse. Tra questi: Rione corso Umberto via Baracca, Rione via Roma Ponte Pagliarelle, Rione Castello Ferrovia e Rione Centro Storico Gallinelle che si sfideranno per aggiudicarsi la vittoria del carro allegorico più bello.

La consacrazione definitiva di questo Carnevale, facente parte dell’associazione “Carnevalia”,  è avvenuta negli anni 2000, con l’affiliazione dell’evento alle Lotterie Nazionali in gemellaggio con il Carnevale di Viareggio e l’ottenimento dell’annullo filatelico. Quest’anno saranno circa 1500 i figuranti impegni negli spettacoli itineranti per festeggiare uno dei più caratteristi Carnevale del Bel Paese.

Nel Napoletano, i maestri carristi dei Rioni sfoggiano “i giganti” a Striano e Saviano

Spostandosi in provincia di Napoli, e più precisamente a Saviano, è da sottolineare che saranno 11 i carri che sfileranno per le vie del paese. Prenderanno parte alla manifestazione: “P.R.S O Tubbazz” con “Carnevale se chiammav … Walking dead”, “Rione Croce” con “Insieme guardando oltre”, “Rione Torre” con “Emigratis”, “Rione Cerreto – Aliperti” con “Si Salvi … ni chi può … Maio e poi Maio”, “Agm&LaVittoria” con “Era meglio quando c’erano gli Squallor”. E ancora il “Rione Sena” con “A Carnevale ogni festa vale”, il “Rione Capocaccia” con “Dalla California a Capocaccia … il ritorno di Zorro”, il “Rione Sirico” con “Il nostro amico drago”, il “Rione S.Erasmo” con “L’incantatore”, l’ “Ass.Quelli della Notte” con “La realtà è il rovescio delle fiabe” e l’ “Ass.Prospettive” con “L’Italia, la nostra inimitabile patria”.

Qualche kilometro più in là c’è Striano, dove il Carnevale rappresenta la manifestazione più sentita dell’anno. Ogni anno sono coinvolti tanti partecipanti, carristi, maestri della cartapesta, gruppi coreografi, travolti dall’affetto e dal calore dei turisti che giungono con ammirazione nella cittadina che tende al Vesuvio. La maschera ufficiale del “Carnevale Strianese” è “Histriano”. Anche quest’anno ad allietare quanti giungeranno in città spettacoli e danze nelle principali piazze cittadine.

Si inizierà con le sfilate dei carri partecipanti alla kermesse il pomeriggio del 2 Marzo. Rione Arco, Rione Marzo, Rione Piazza, Rione Saudone e Rione Troccole daranno vita alle loro maschere tra suoni, balli e coreografie nel circuito allestito in via Farricella – Parco Verde. Nei giorni della manifestazione, sul palco si altereranno diversi ospiti. Personaggi animati, giostre gonfiabili e stelle filanti per i più piccini. Il 5 Marzo, giorno conclusivo dei festeggiamenti, si svolgerà la cerimonia di premiazione.

Ai nastri di partenza i festeggiamenti del Carnevale in Campania.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: