Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News Napoli-Udinese, finisce 4 – 2 Mertens interrompe il digiuno durato tre mesi

Paura per David Ospina

 Sergio Angrisano

NAPOLI – Napoli-Udinese la penultima sfida della ventottesima giornata di Serie A. Una gara importante anche se non decisiva per entrambe le squadre. Sia pure con qualche sofferenza difensiva il Napoli ritrova la vittoria al San Paolo. Entrambe le squadre sono condizionate dalle numerose assenze, ma i friulani con una strategia di gara molto ben preparata, nel primo tempo mettono in difficoltà gli azzurri più di quanto l’andamento della gara, ben presto favorevole agli uomini di Ancelotti, non avrebbe fatto immaginare. La gara si apre con un brivido. Dopo qualche minuto Ospina si lancia su Pussetto in uscita e viene involontariamente colpito con una ginocchiata alla testa dall’argentino. Il portiere viene medicato e si riprende ma fa spaventare un po’ tutti al 44′ quando crolla a terra a palla lontana. Soccorso, viene trasferito in ospedale per i controlli che rassicurano sulle sue condizioni. Al suo posto entra Meret.

Il Napoli, partito benissimo, si è visto ridurre il vantaggio ottenuto al 18’ con una bella rete di Younes, per il raddoppio di Callejon arrivato al minuto 26, ma da quel momento sono i friulani a prendere in mano la gara ed infilano il Napoli per ben due volte, la prima con Lasagna al 30’ e poi con, Fofana al 36’, un; uno-due che fa sbandare la difesa azzurra e,che da sicurezza agli avversari che, provano anche a fare il colpaccio. La musica cambia nella ripresa, Ancelotti cambia, fuori Younes dentro Verdi, e Hysaj per Malcuit, la mossa si rivela subito vincente, chiude gli spazi a centrocampo, e contiene le sortite degli avversari che fino e a quel momento erano apparse incontrollabili. Poi è solo Napoli, gli uomini di Ancelotti controllano la gara, senza mai abbandonare gli inserimenti cui ci hanno abituati, ed è proprio su di un inserimento di un ispiratissimo Dries Mertens, con Callejon i migliori in campo, il belga sembra fluttuare in mezzo al campo aprendo gli spazi come sa fare lui. Il gol di Younes è solo un appoggio, quello di Callejon è un arcobaleno bellissimo che il gol praticamente lo inventa. Ma il primo premio va a “Ciro” che, finalmente si mette anche in proprio: rientra sul sinistro e infila Musso. Un gol alla Mertens, finalmente, il primo del 2019. Una liberazione assoluta. Bentornato! La vittoria al San Paolo del Napoli allunga sulle inseguitrici, anche se il derby delle milanesi è ancora in corso. Una sola vittoria nelle ultime cinque partite avrebbe complicato un po’ i piani dei partenopei con l’Europa diventato ormai l’obiettivo primario. I friulani, al tempo stesso, dovevano provare a far punti, avendo solo due lunghezze di vantaggio sull’Empoli terzultimo. Intanto arrivano notizie sulle condizioni di Ospina, trasportato in ambulanza al vicino Ospedale San Paolo, dove arriva sveglio, (era stato portato fuori dal campo privo di sensi),la botta di Pussetto che aveva ricevuto in un contrasto aereo era stata violentissima e, probabilmente lo aveva condizionato anche nella percezione delle conclusioni degli avversari, specialmente quella di Lasagna dove poteva fare sicuramente qualcosa di più. La situazione appare in tutta la sua gravità nel momento in cui il colombiano si accascia al suolo ed è costretto ad uscire. Sono attimi di paura per il portiere del Napoli che al 41′ del primo tempo si accascia a terra.Il giocatore è stato sottoposto ad una TAC che avrebbe dato esito negativo. Ospina trascorrerà la notte sotto osservazione, vicino c’era , oltre allo staff medico del Napoli anche, la famiglia che era presente allo stadio.

 

TABELLINO NAPOLI-UDINESE 4-2

 

NAPOLI (4-4-2): Ospina (43′ Meret); Malcuit (86′ Hysaj), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam; Callejon, Allan, Zielinski, Younes (56′ Verdi); Mertens, Milik.

A disp. Karnezis, Luperto, Mario Rui, Zedadka, Gaetano, Ounas

All. Ancelotti

 

UDINESE (4-4-2): Musso; Stryger-Larsen (86′ Okaka), Ekong, Mandragora, ter Avest (68′ De Maio); Fofana, Sandro (64′ Ingelsson), De Paul, Zeegelaar; Pussetto, Lasagna.

A disp. Nicolas, Perisan, Battistella, Bocic, Micin, Vasko, Wilmot.

All. Nicola

 

Le pagelle: Ospina, 6 – (43′ Meret 6,5); Malcuit, 5,5 (86′ Hysaj 5,5), Maksimovic, 6 –  Koulibaly, 7 – Ghoulam; 5,5 – Callejon, 7 – Allan, 5 – Zielinski, 5,5 – Younes 6 – (56′ Verdi 5); Mertens, 7-  Milik, 6,5.

A disp. Karnezis, Luperto, Mario Rui, Zedadka, Gaetano, Ounas

All. Ancelotti 6

 

MARCATORI: 18′ Younes, 26′ Callejon, 30′ Lasagna (U), 36′ Fofana (U), 57′ Milik, 70′ Mertens

AMMONITI: Zielinski (N), Sandro (U)

 

Arbitro: Valeri

 

 

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: