Home Comuni San Giorgio a Cremano San Giorgio a Cremano-Plesso S.Agnello in via Cappiello, ok al progetto definitivo

 Zinno: “Manteniamo l’impegno preso con i cittadini”

Rifacimento del plesso S.Agnello in via Francesco Cappiello. La giunta, presieduta dal sindaco Giorgio Zinno, su indirizzo  dell’assessore ai Lavori Pubblici, Eva Lambiase e del vicesindaco Michele Carbone, ha approvato il progetto definitivo che prevede l’abbattimento radicale della struttura preesistente e la realizzazione di un’opera ex novo con destinazione d’uso analoga alla precedente, ovvero ad uso scolastico. Ora si potrà procedere a mettere a bando l’opera per poi avviare i lavori.

La città quindi si riapproprierà presto di un’area completamente rinnovata, dopo la chiusura dell’edificio nel 2013 per “vulnerabilità sismica”. L’intervento che rientra nel Piano Triennale per le Opere Pubbliche approvato lo scorso 15 gennaio, prevede la demolizione del corpo di fabbrica esistente e l’elevazione di una nuova scuola su un unico livello, per una superficie complessiva di circa 1240 mq. La scelta di ridurre i volumi rispetto a quelli attuali è motivata dalla volontà di ridurre l’impatto visivo dell’edificio per ottenere il miglior effetto estetico nella zona sud della città con il recupero dell’area circostante.

L’opera è frutto di una progettazione partecipata  con il Forum delle Associazioni e con la dirigente scolastica Patrizia Tramontano, al fine di ottimizzare al meglio gli spazi che ospiteranno 50 aule, un laboratorio polifunzionale e spazi comuni  per una capienza di 300 studenti. All’interno è previsto anche un orto didattico, pensato con la finalità di valorizzare il rapporto tra gli studenti e l’ambiente, educandoli al rispetto dello stesso e alla cura del verde.

In particolare rispetto al fabbricato, la struttura sarà realizzata in cemento armato con ingresso da via Cappiello. Sarà garantito l’abbattimento delle barriere architettoniche. Oltre all’ingresso principale, per i diversamente abili è consentito un accesso anche dal lato sud-est. La struttura sarà dotata di impianto di illuminazione a risparmio energetico e impianti di climatizzazione. All’esterno l’edificio sarà in mattoncini rossi, esteticamente gradevoli ma soprattutto capaci di garantire maggiore resistenza agli agenti atmosferici.

“Riaprire il plesso S.Agnello sarà un importante traguardo per  il territorio – afferma il sindaco Giorgio Zinno. Stiamo portando a termine l’impegno preso con la città. Dopo l’approvazione del progetto esecutivo, l’obiettivo che ci poniamo è quello di riaprire la scuola quanto prima. Nella stesura del piano inoltre, abbiamo sostenuto la progettazione partecipata, ascoltando le esigenze di chi, in primis dovrà usufruire dell’opera. Questo è il modus operandi che privilegiamo. Questa è la città che immaginiamo: fruibile, a misura di bambino e capace di soddisfare le necessità dei cittadini.   

“Siamo soddisfatti di questo progetto – aggiunge Eva Lambiase. Ora ci vorranno i tempi necessari per avviare materialmente i lavori, ma contiamo di procedere speditamente, rispetto al percorso già avviato. Recupereremo un’area importante per la città restituendole la dignità che merita. E’ ovvio che non ci fermiamo qui. Stiamo lavorando anche rispetto ad altre opere importanti in città”.

D’accordo anche Michele Carbone: “L’amministrazione sta procedendo in maniera lineare seguendo il percorso tracciato rispetto agli interventi che riguardano le Opere Pubbliche in città. Attraverso l’intercettazione dei fondi regionali siamo riusciti a realizzare il progetto più efficiente possibile”. 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: