25/09/2020 15:26
Home Sinapsi Sport News Pallavolo P2P in emergenza: KO a Marsala, debuttano Quarto e Peruzzi, atlete classe...

La P2P GIVOVA ko in tre set a Marsala, nella penultima giornata della pool salvezza. Parziali 25-19, 27-25, 25-17. Dopo aver acquisito il diritto a partecipare alla serie A2 di volley per il terzo anno consecutivo, grazie alla vittoria casalinga ottenuta la scorsa settimana, ai danni di Cutrofiano, la P2P si è presentata a Marsala con l’obiettivo di allungare la striscia di vittorie ma ha trovato sotto rete una squadra più determinata, a ranghi completi, alla disperata ricerca di punti salvezza.
Bende, cerotti e lampeggiante ancora acceso in casa P2P GIVOVA. Coach Guadalupi, privo di Ginanneschi (a referto per onor di firma) e di Pistolesi, è costretto a gestire anche le precarie condizioni fisiche dell’opposto Dascalu. Contro la Sigel, il coach irnino riparte, dunque, dal sestetto d’emergenza che ha battuto Cutrofiano: diagonale Dall’Igna-Strobbei (una centrale), Prestanti-Cecconello, Arciprete-Hodzic ( un opposto), Ferrara libero. Marsala sigla l’11-9 con Taborelli e guadagna il primo time out avanti di 4 (13-9). Stesso scarto a metà set: muro della palleggiatrice Avenia, ex di turno (17-13). Sul 23-17 debutta in A2 anche la giovanissima Martina Quarto, classe 2002. In panchina anche le giovanissime Arianna Peruzzi, 2001, che poi subentrerá, e Alice Casa, 2002. Sette palle set per Marsala (24-17). Baronissi ne annulla due con Strobbe ed Arciprete ma poi chiude i conti Schwan (25-19).

Le siciliane partono forte nel secondo parziale (4-0) ma viene fuori un set palpitante. Favorita anche da un servizio preciso e affilato di giornata della centrale Cecconello, la P2P rimonta, impatta a quota 18, poi annulla tre palle set ruggendo a muro con Prestanti e Arciprete. Ai vantaggi si prolunga a 25 perché i due sestetti si scambiano errori in battuta. Poi l’ultima spallata è della Sigel, dopo l’errore punto di Arciprete in attacco, la migliore realizzatrice in casa Baronissi con 13 punti al termine dei primi due set.
Comincia il terzo parziale e coach Guadalupi presenta nel sestetto base anche la giovanissima Arianna Peruzzi, altro prodotto del settore giovanile. Poi chiama il primo time out sul -7 (9-2 per Marsala). Finisce 25-17. Il commento di coach Guadalupi: “Era difficile vincere a Marsala e lo sapevamo, ma non avevamo nessun tipo di pressione, a salvezza acquisita, e quindi se forse avessimo giocato in maniera più sciolta e con maggiore entusiasmo avremmo potuto fare molto di più. Al di lá delle defezioni, l’andamento dei set, a cominciare dal primo, è stato anche deciso da alcune nostre defaillance in difesa, dove abbiamo lasciato cadere palloni di troppo. E’ indiscutibile comunque la differenza di motivazioni: loro hanno giocato la classica partita spareggio, all’arma bianca, perché era l’ultima spiaggia e l’ultima chiamata salvezza. Noi non abbiamo saputo opporre le stesse motivazioni”.
Punti P2P: Prestanti 4, Cecconello 7, Strobbe 3, Peruzzi 3, Arciprete 18, Hodzic 8.
Nel prossimo turno di pool salvezza, l’ultimo della stagione, la P2P GIVOVA sfiderà Montecchio il 31 marzo al palazzetto dello sport di Capriglia. Ingresso gratuito.

P2P in emergenza: KO a Marsala, debuttano Quarto e Peruzzi, atlete classe 2002

La P2P GIVOVA ko in tre set a Marsala, nella penultima giornata della pool salvezza. Parziali 25-19, 27-25, 25-17. Dopo aver acquisito il diritto a partecipare alla serie A2 di volley per il terzo anno consecutivo, grazie alla vittoria casalinga ottenuta la scorsa settimana, ai danni di Cutrofiano, la P2P si è presentata a Marsala con l’obiettivo di allungare la striscia di vittorie ma ha trovato sotto rete una squadra più determinata, a ranghi completi, alla disperata ricerca di punti salvezza.
Bende, cerotti e lampeggiante ancora acceso in casa P2P GIVOVA. Coach Guadalupi, privo di Ginanneschi (a referto per onor di firma) e di Pistolesi, è costretto a gestire anche le precarie condizioni fisiche dell’opposto Dascalu. Contro la Sigel, il coach irnino riparte, dunque, dal sestetto d’emergenza che ha battuto Cutrofiano: diagonale Dall’Igna-Strobbei (una centrale), Prestanti-Cecconello, Arciprete-Hodzic ( un opposto), Ferrara libero. Marsala sigla l’11-9 con Taborelli e guadagna il primo time out avanti di 4 (13-9). Stesso scarto a metà set: muro della palleggiatrice Avenia, ex di turno (17-13). Sul 23-17 debutta in A2 anche la giovanissima Martina Quarto, classe 2002. In panchina anche le giovanissime Arianna Peruzzi, 2001, che poi subentrerá, e Alice Casa, 2002. Sette palle set per Marsala (24-17). Baronissi ne annulla due con Strobbe ed Arciprete ma poi chiude i conti Schwan (25-19).
Le siciliane partono forte nel secondo parziale (4-0) ma viene fuori un set palpitante. Favorita anche da un servizio preciso e affilato di giornata della centrale Cecconello, la P2P rimonta, impatta a quota 18, poi annulla tre palle set ruggendo a muro con Prestanti e Arciprete. Ai vantaggi si prolunga a 25 perché i due sestetti si scambiano errori in battuta. Poi l’ultima spallata è della Sigel, dopo l’errore punto di Arciprete in attacco, la migliore realizzatrice in casa Baronissi con 13 punti al termine dei primi due set.
Comincia il terzo parziale e coach Guadalupi presenta nel sestetto base anche la giovanissima Arianna Peruzzi, altro prodotto del settore giovanile. Poi chiama il primo time out sul -7 (9-2 per Marsala). Finisce 25-17. Il commento di coach Guadalupi: “Era difficile vincere a Marsala e lo sapevamo, ma non avevamo nessun tipo di pressione, a salvezza acquisita, e quindi se forse avessimo giocato in maniera più sciolta e con maggiore entusiasmo avremmo potuto fare molto di più. Al di lá delle defezioni, l’andamento dei set, a cominciare dal primo, è stato anche deciso da alcune nostre defaillance in difesa, dove abbiamo lasciato cadere palloni di troppo. E’ indiscutibile comunque la differenza di motivazioni: loro hanno giocato la classica partita spareggio, all’arma bianca, perché era l’ultima spiaggia e l’ultima chiamata salvezza. Noi non abbiamo saputo opporre le stesse motivazioni”.
Punti P2P: Prestanti 4, Cecconello 7, Strobbe 3, Peruzzi 3, Arciprete 18, Hodzic 8.
Nel prossimo turno di pool salvezza, l’ultimo della stagione, la P2P GIVOVA sfiderà Montecchio il 31 marzo al palazzetto dello sport di Capriglia. Ingresso gratuito.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: