Home Cultura Eventi Femminicidio: le ragioni di un fallimento. Ipotesi a confronto

L‘ AMBASCIATA DELLE DONNE  – DONNE A CONFRONTO OLTRE CONFINE

Tra tolleranza ed emergenza

Istituzioni, parti sociali ed esperienze trasnazionali

Venerdì 29 Marzo 2019 ore 17:00

Istituto di Cultura Meridionale – Napoli

La scena si ripete puntualmente: fiaccolate, intervento della Magistratura,
passerelle inutili, parole di circostanza.
Ma la vittima di un femminicidio o di una violenza ha davvero bisogno di tutto questo fumoso cerimoniale? E nel caso, quanto?
Le regole e le misure per prevenire questi crimini ci sono,
la sensibilità alle sofferenze (quando non addirittura alla eliminazione fisica)
inferte alle donne sembrerebbe altissima.
Eppure, puntualmente, il giorno dopo si scopre che il carnefice era stato denunciato, allontanato, segnalato alle autorità competenti.
Non c’è dubbio, dunque, che il tutto si riveli un vero e proprio FALLIMENTO!
Proprio partendo da questa presa d’atto, le associazioni Donne a Testa Alta onlus, Alma Mundi onlus ed Arcigay in collaborazione e con il patrocinio della FE.N.CO. (Federazione Nazionale Consoli) e dei Consolati di Austria, Bulgaria, Nicaragua, Brasile, Benìn, Venezuela, Lituania, Mauritania, Zambia, Tunisia, Uzbekistan, Sri Lanka, Portogallo, Ucraina e Inghilterra e Irlanda, organizzano un miratissimo evento.

L’appuntamento è per il prossimo Venerdì 29 marzo 2019,
presso l’Istituto Meridionale di Cultura – via Chiatamone, n° 63, Napoli.
Qui, in collaborazione con i Consolati che hanno aderito all’iniziativa,
si svolgerà un confronto tra Donne di etnie, culture,
religioni e orientamenti sessuali diversi che vogliono “raccontarsi“.

Obiettivo dichiarato, individuare e proporre misure concrete ed efficaci, mettendo a confronto varie esperienze e partendo da un presupposto fondamentale:
il riconoscimento del valore imprescindibile del dialogo tra le culture e le donne
di diversa identità ed orientamento sessuale,
nel rispetto delle differenze costitutive dell’individualità di ognuna.

All’incontro pubblico, che gode del  Patrocinio del Consiglio Regionale della Campania e del Comune di Napoli, interverranno partecipando al dibattito:

S.E. Cardinale Crescenzio Sepe

Gema Carretero Pardo
MDE (Movimento Dehoniano Europeo) Onlus

On. le Flora Beneduce
Consigliere Regione Campania

On.le Valeria Valente
Presidente Commissione Femminicidio al Senato

On.le Pina Castiello
Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega al Sud

Dott. Antonio Iesu
Questore di Napoli

S.E. Dott.ssa Carmela Pagano
Prefetto di Napoli

Dott. Luigi De Magistris
Sindaco di Napoli

Dott. Giovanni Melillo
Procuratore Della Repubblica presso il Tribunale di Napoli
Dott.ssa Antonietta Troncone
Procuratore Capo S. Maria Capua Vetere

Avv. Gennaro Danesi
Presidente Alma Mundi onlus e Console della Repubblica del Nicaragua

Dott.ssa Giovanna Fiume
Presidente Ass. Donne A Testa Alta

Avv. Gennaro Famiglietti
Coordinatore FE.N.CO e Console della Repubblica di Bulgaria
S.E. Monica Rabelo
Ambasciatrice del Nicaragua

Dott. Francesco Roberti
Assessore alla Legalità della Regione Campania

Sandro Fucito
Presidente Consiglio Comunale di Napoli
A precedere il dibattito, moderato dall’avv. Gennaro Famiglietti,
la proiezione di un cortometraggio.
Saranno rappresentate le esperienze e le testimonianze di donne italiane e straniere.
Ad accogliere gli ospiti e a servire il buffet, gentilmente offerto da RAMA, saranno i ragazzi diversamente abili dell’associazione Si può dare di più“.
Un ringraziamento particolare va a Carpisa Yamamay che ha generosamente contribuito alla messa in campo dell’iniziativa.

Comitato Tecnico Scientifico Convegno:

Yolanda Paola Liccardo, Patrizia De Simone, Lia Marineo, Gemma Pardo.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: