Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News Napoli Genoa finisce 1 a 1 gara valida per la 31ima di...

Il Genoa ridotto in 10 per l’espulsione di Sturaro per un brutto fallo su Allan

Napoli, 7 aprile 2019

Napoli-Genoa pareggiano, e rovinano la festa scudetto alla Juve. Per i bianconeri tutto rimandato alla settimana prossima contro la Spal. In questa 31esima giornata di Serie A, chi si aspettava una partenza morbida degli azzurri è rimasto sicuramente deluso. Gioca bene da subito, due azioni di cui una nitida da gol, prima con Fabian poi con Mertens, che poco dopo realizza la sua rete numero 104. Una partita aperta a qualunque risultato, sembra vedere la Fiorentina, guardando come si posizionano i liguri che, aspettano il Napoli nella propria metà campo, solito svarione difensivo e Goran Pandev grazia il Napoli, gli azzurri si aprono varchi tra le fle avversarie, poi, un brutto fallaccio (inutile) su Allan e Pasqua, dopo avere estratto prima il giallo, chiamato via radio dal VAR verifica es estrae il rosso. Genoa in 10, ma senza paura, pochi gli spunti per i rossoblù, è il Napoli a gestire, ma tra scivolate e qualche errore di appoggio, nei minuti di recupero gli ospiti raggiungono il pari. Il Napoli, prova a vincere questa gara, non può regalare ai bianconeri con 8 giornate di portare a casa l’ottavo scudetto. Al 28′ il match cambi col rosso a Sturaro. L’ex Juve entra male su Allan e Pasqua, dopo revisione al VAR, lo espelle.

La gara regala non poche emozioni, i partenopei pareggiano in casa con i rossoblù. A Napoli, il Genoa compie l’impresa, gli ospiti che hanno giocato per un’ora in 10 per l’espulsione di Stefano Sturaro al 28mo del primo tempo, per un duro intervento su Allan, portano a casa un punto importantissimo ai fini della classifica. Il vantaggio azzurro è firmato da Dries Mertens con un tiro dal limite, che lo porta a quota 104 al 34′ , ma in pieno recupero arriva il pareggio rossoblu con Darko Lazovic che al 48′ insacca Karzenis. Nella ripresa il match viene dunque controllato dal Napoli, che va all’arrembaggio con Allan e Hysaj sostituiti da Insigne e Ounas. Azzurri pericolosi più volte (due i miracoli di Radu nel finale), nonostante Kouamé sfiori all’85’ il gol che avrebbe fatto già far festa alla Juve. Dopo tre di recupero la partita si chiude sull’1-1. Una partita che ha regalato molte emozioni, da sottolineare le parate di Radu, l’estremo difensore Genoano ha salvato il risultato in almeno tre occasioni, consentendo alla sua Squadra ad una impresa al limite del possibile. In verità contro un Napoli che ha giochicchiato benino, ma senza spingere mai con la necessaria convinzione. Poche le sortite degli ospiti, ma in almeno due casi, la difesa azzurra si è fatta cogliere di sorpresa, fortunatamente senza fortuna. I rossoblù in inferiorità numerica sin dalla metà del secondo tempo hanno difeso ordinatamente. Ancelotti corre ai ripari, fuori Goulam dentro Mario Rui, fino a quel momento il Napoli aveva attaccato solo da destra, con l’ingresso del portoghese, comincia ad arrivare qualche palla anche da sinistra, ma la difesa ospite è blindata, neppure l’ingresso di Insigne produce opportunità, fatta eccezione di qualche tiro a giro con poca fortuna. Al San Paolo è stata una partita bellissima, con Ancelotti (anche dal punto di vista dell’XI titolare) a testare i suoi migliori uomini in vista della gara che deciderà la stagione, quella in Europa League contro l’Arsenal, squadra che, in campionato sta facendo molto bene, anche se nell’ ultima gara ha perso contro l’Everton per una rete a zero.

NAPOLI-GENOA 1-1

34′ Mertens (N), 45’+3 Lazovic (G)

Formazioni:

Napoli (4-4-2): Karnezis; Hysaj (88′ Ounas), Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam (76′ Mario Rui); Callejon, Allan (67′ Insigne), Fabian Ruiz, Zielinski; Mertens, Milik. All. Ancelotti

Genoa (3-5-2): Radu; Biraschi, Günter, Criscito; P. Pereira, Sturaro, Veloso (77′ Radovanovic), Bessa (82′ Gi. Pezzella), Lazovic; Kouame, Pandev (62′ Rolon). All. Prandelli

Le Pagelle: Karnezis; 6,5 Hysaj  5.5 (88′ Ounas – s.v.), Maksimovic, 6 – Koulibaly, 6 – Ghoulam 4,5 (76′ Mario Rui 5,5 -); Callejon, 6,5 – Allan, 6 – (67′ Insigne s.v.), Fabian Ruiz, 6 – Zielinski; 6,5 -Mertens,7 – Milik, 6,5 – All. Ancelotti 5,5

Ammoniti: Allan (N), Hysaj (N)

Espulsi: 28′ Sturaro (G)

Arbitro: Sig. Pasqua voto 6

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: