Home Comuni San Giorgio a Cremano San Giorgio a Cremano-XIV edizione del Giorno del Gioco dal titolo “Il...

In occasione della XIV edizione del Giorno del Gioco dal titolo “Il GIOCO: la chiave del TEMPO”, la città di San Giorgio a Cremano propone un laboratorio intensivo di 15 ore sulla qualità del movimento e le energie del gruppo. La formazione avrà luogo dal 5 all’8 maggio presso l’ex Fonderia Righetti di Villa Bruno (via Cavalli di Bronzon° 22 – San Giorgio a Cremano), a cura di Andrea Loreni, funambolo recordman specializzato in camminate a grandi altezze, formatore, e praticante la meditazione Zen, e Le Baccanti, duo di acrobate, artiste e formatrici.

Nessun costo a carico dei partecipanti, che hanno tempo fino al 30 aprile e fino ad esaurimento dei posti disponibili per iscriversi alla formazione. Il workshop si pone l’obiettivo di spogliare il movimento dalle sue sovrastrutture, per investigarne la sua essenzialità, tramite un lavoro di rilassamento e di accoglienza del sentire del corpo.

Da questo spazio vuoto che si crea nell’abbandono degli schemi più noti potrà arrivare un modo sorprendente di relazionarsi con il contesto, il palcoscenico, e l’energia degli altri. Grazie a semplici esercizi tratti dalla meditazione Zen e dal funambolismo, dal training personale di Andrea e Claudia verrà allenata la postura psico-fisica del funambolo e dell’acrobata, come modo di stare di fronte al vuoto e al palco.

Destrutturando le rigidità del corpo e della mente si potrà re-imparare a muoversi e a relazionarsi con gli altri e con gli oggetti di scena. Attraverso l’improvvisazione e il teatro fisico i partecipanti potranno mettere in dialogo il gesto ordinario e quello straordinario, per capirne le possibilità di relazione spaziale e di significato. Solo allora linguaggi apparentemente diversi come il movimento dell’acrobata ed il gesto quotidiano diventano uguali, entrambi capaci di trasmettere qualcosa al pubblico oltreché fare vivere intensamente il qui e ora a chi li compie. Alla fine della formazione è prevista una restituzione aperta al pubblico.

Lo spettacolo “Tempo in movimento Atto primo”, verrà messo in scena l’ultimo giorno, l’8 maggio, alle ore 18.00 nell’esedra di Villa Vannucchi, a unire il lavoro svolto durante lo stage con una performance di acrobatica aerea ad alta quota a cura di Le Baccanti. Un’esperienza unica per la città di San Giorgio a Cremano alla quale si unirà un secondo gruppo lab di Drum Circle guidato dalla musicoterapeuta Grazia Di Luca che coinvolgerà nella messa in scena un gruppo di bambini e adulti che segneranno il tempo attraverso il ritmo, e guideranno gli altri che interpreteranno il tema “Il GIOCO: la chiave del TEMPO”. Tempo guidato dal respiro, dal ritmo, dal gioco trovato nell’interazione, nel movimento, nel divertimento, nell’espressività. Chi può partecipare al laboratorio: Chiunque abbia voglia di sperimentare, età minima 16 anni, è fondamentale che chi partecipa allo stage sia presente alla restituzione finale nello spettacolo. Info e iscrizioni info@cittabambini.it – Tel. 0812565653 Allego comunicato stampa completo e immagini. Andrea e Claudia sono disponibili per eventuali interviste. BIO Andrea – Funambolo e filosofo, da tredici anni si dedica alla ricerca della verità artistica camminando su cavi a grandi altezze. L’intuizione dell’assoluto avuta sul cavo lo spinge ad approfondire la meditazione Zen al tempio Sogen-ji ad Okayama in Giappone, dove nell’agosto 2017 viene ospitato per una traversata sopra il lago del tempio. Funambolo per TIM attraverso il Tevere, per il tour LIVEKOMM’011 di Vasco Rossi, nel il film di Matteo Garrone “Il racconto dei racconti”, ospite tv per Superquark, Vertigo, Persone, e protagonista del video musicale “Solo un uomo” di Niccolò Fabi, Testimonial per la campagna fall/winter 2018 per il brand Siviglia. Speaker per diversi eventi TED, per le ENI petroli, per l’Isituto Italiano di Cultura di Osaka. Formatore presso Università Milano Bicocca, ASLTO5, Angelini Farmaceutica, Findomestic, Torino Spiritualità, Decathlon. BIO Baccanti – Dal ’98 le Baccanti hanno iniziato il loro cammino nel mondo del teatro di strada, passando attraverso diversi linguaggi espressivi quali la giocoleria, i trampoli, il teatro fisico, d’ombre e di figura. Da questi diversi tipi di esperienze nascono i loro spettacoli, spesso molto figurativi, che giocano con le immagini per provocare nello spettatore emozioni e coinvolgimento. Hanno frequentato il triennio professionale presso la Scuola di Circo Flic di Torino e dal 2013 sono tornate a far parte dell’organico della scuola come insegnanti di discipline aeree. Con un gruppo di lavoro selezionato tra gli insegnanti Flic hanno dato vita al modulo IDAC, e successivamente sono diventate formatrici FGI (federazione Ginnastica italiana).

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: