Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News Europa League-Napoli-Arsenal 0-1 passa l’Arsenal fuori il Napoli

Con l’uscita degli azzurri dall’Europa League non rimane nessuna squadra italiana nelle competizioni europee –

Napoli, 19 aprile 2019 

Niente impresa al San Paolo. Napoli eliminato e Arsenal in semifinale. Nel ritorno serviva la grande partita per ribaltare i due gol dell’Emirates: è arrivata solo in parte. Peccato indicare Meret quale principale colpevole, che invece è stato fantastico su Aubameyang, che si era presentato faccia a faccia con il numero uno azzurro che, con una magia evita una sconfitta più pesante. Tuttavia, rimane la macchia in occasione della punizione che ha generato la rete del vantaggio calciata da Lacazette, sia sul posizionamento della barriera che sul suo , sono decisamente discutibili. Un gol che ha spezzato; gambe e speranze al Napoli nel momento migliore e cancella ogni residua speranza di qualificazione.

Quella del San Paolo è stata una squadra che non meritava il ko anche davanti ai propri tifosi, ma nemmeno la qualificazione, andata giustamente ai Gunners che si sono dimostrati più concreti nel doppio confronto. La sensazione della rimonta c’è stata solo brevemente nel primo tempo, sulle occasioni per Callejon e Milik, a cui è stato anche annullato un gol per un fuorigioco molto discutibile . Poi, dopo le chance azzurre seguite a un buon avvio dell’Arsenal (sceso in campo tutt’altro che intimorito), è arrivata la rete che ha chiuso i giochi. Lacazette calcia su punizione col destro al 36′, Meret fa il passo sbagliato e la partita, probabilmente, si chiude lì. A dirigere la gara tra  Napoli e Arsenal è l’arbitro il rumeno Ovidiu Hategan. Assistito dai connazionali Octavian Sovre e Sebastian Gheorghe saranno i guardalinee, Radu Ghinguleac sarà il quarto uomo. Come addizionali, invece, ci saranno Radu Petrescu e Sebastian Coltescu. Gcontiene e risponde bene , ottimo l’approccio alla gara degli azzurri,ravi gli errori dei direttori di gara, annullata una rete regolarissima, e due chiamate completamente sbagliate su inesistenti fuorigioco. Ancelotti, parte con il collaudato  4 – 4 – 2 con Insigne e Milik titolari, inserisce Mertens per Maksimovic a inizio secondo tempo, ma la musica raramente cambia. Il Napoli spinge e prova a creare, ma non concretizza, e i Gunners non vanno mai nel panico. I gol sbagliati all’andata pesano sul parziale, che – dopo la rete di Lacazette – ha costretto la squadra di Ancelotti a segnare quattro gol per la qualificazione. Psicologicamente una mazzata. Nella ripresa qualche fischio per Insigne, che esce per Younes sconsolato senza darsi pace. Milik ha qualche altra chance. Alla fine quello che il Napoli paga a caro prezzo sono i troppi errori.

NAPOLI-ARSENAL 0-1

36′ Lacazette

NAPOLI (4-4-2): Meret; Maksimovic (46′ Mertens), Chiriches, Koulibaly, Ghoulam (71′ Mario Rui); Callejon, Allan, Zielinski, Fabian Ruiz; Insigne (61′ Younes), Milik. All. Ancelotti

ARSENAL (3-4-1-2): Cech; Papastathopoulos, Koscielny, Monreal; Maitland-Niles, Torreira, Xhaka (61′ Elneny), Kolasinac; Ramsey (34′ Mkhitaryan); Lacazette (68′ Iwobi), Aubameyang. All. Emery

Le Pagelle : Meret; 4,5 –  Maksimovic  6 – (46′ Mertens; 6), Chiriches, 6,5 –  Koulibaly, 7- Ghoulam 5 -71′ Mario Rui 6); Callejon, 6 – Allan, 4 – Zielinski,5 –  Fabian Ruiz; 5,5 – Insigne, 6  (61′ Younes 5,5), Milik, 5 – All. Ancelotti – 5

Arbitro: il rumeno Ovidiu Hategan voto 3

Ammoniti: Insigne (N), Cech (A), Callejon (N)

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: