Home Cultura Arte Mostra collettiva “Ognuno Giochi le sue carte” Vernissage domenica 23 giugno 2019,...

Via Napoli 201 (La Pietra), Pozzuoli, Napoli, Lungomare Bagnoli, presso stazione Cumana DazioPer l’occasione il compositore Davide di Pinto, con i suoi compagni di viaggio, ci allieta con Intimate portrait, una storia composta di musica, immagini ed emozioni.

Parte da Venezia la storica rassegna Artista in-formato ideata dal Centro Internazionale della Grafica e che per il 2019 ha invitato gli artisti a realizzare opere, esclusivamente su carta, formato 15×23 cm, sul tema Le carte da gioco, utilizzando qualsiasi tipo di tecnica: grafica, incisione, pittura, acquerello, fotografia analogica e digitale…

I lavori, esposti nell’aprile 2019 a Venezia nella sede di Atelier Aperto, dalla laguna giungono ora a Pozzuoli, per poi essere esibiti nelle gallerie di altre città, sono poi raccolti in un suggestivo ed accurato catalogo, nel quale ad ogni artista è dedicata una pagina.

Le carte da gioco sono tessere, solitamente di forma rettangolare, assemblate in mazzi e usate per praticare diversi giochi, sia individuali che di gruppo. Il “fronte” o la “faccia” di ogni carta presenta segni, figure, semi e numeri che la distinguono dalle altre e determinano il suo uso nelle regole dei giochi, mentre il “dorso” o il “retro”, è identico in tutte le carte di un mazzo, generalmente con motivo astratto. Nella maggioranza dei giochi l’ordine delle carte varia tramite una procedura, “la mescola”, per fornire un elemento di casualità in cui, oltre al giocatore, al suo pensiero, alla sua volontà, alla sua strategia, subentra il fattore esterno, il Fato, la Sorte, la Fortuna. Per secoli l’uomo si è cimentato in passatempi di vario genere, come testimoniano pregevoli ed importanti opere d’arte che non rappresentano solo un patrimonio storico-artistico, ma illustrano anche le abitudini e le usanze delle civiltà che ci hanno preceduto.

Nell’arte contemporanea il tema del gioco delle carte continua ad essere fonte di ispirazione per autori di diverse correnti, stili e tecniche. Tra questi, molti hanno aderito all’iniziativa di Venezia Viva e realizzato, con entusiasmo e maestria, lavori davvero espressivi e significativi, utilizzando svariate tecniche: così ognuno ha giocato la sua carta. Il risultato estetico-interpretativo, come si può ammirare ed apprezzare sfogliando le pagine del catalogo, è pregevolmente rilevante. Le originali e creative opere d’arte esprimono la personalità e l’interiorità di 147 artisti contemporanei che raffigurano ed interpretano le carte da gioco, sviluppando temi culturali e sociali, emotivamente educativi e giocosamente coinvolgenti.

Si aggiungono all’esposizione veneziana dei lavori a tema, ma senza limiti di formato, di alcuni soci Controsegno che si sono cimentati nel soggetto con elaborati suggestivi, in svariate modalità e supporti: Roderick CAMILLERI, Evan DE VILDE, Veronica LONGO, Maria Angelica MIRAUDA, Gustavo POZZO, Armgard RÖHL, Lucio STATTI.

Durante la serata si esibisce il compositore Davide Di Pinto, già ospite di Controsegno lo scorso marzo, che propone ulteriori brani del suo lavoro Intimate Portrait. L’autore, insieme ai suoi compagni di viaggio Francesco Acanfora (flauto), Giovanni Borrelli (violino), Anna Capasso (violoncello) e Giuseppe Caputo (pianoforte), condivide con gli ospiti presenti una selezione di pezzi esclusivi da cui trapelano emozioni e memorie vissuti in prima persona, come ricordi custoditi in istantanee scattate dalla mente, al pari di opere esposte alle pareti, osservate da coloro che vogliano “sentire”. Le note di queste melodie, così intime e personali, suscitano in chi le ascolta percezioni e suggestioni insolite, disparate come le tonalità e le passioni del nostro vivere quotidiano.

ARTISTA IN-FORMATO 15×23 – OGNUNO GIOCHI LA SUA CARTA

Gudrun ABDIN, Rosita AGUIRRE MOREY, Giuseppe ALESIANI, Mario ALIMEDE, Roberta ANDOLFI, Daniela ANTONELLO, Mireille ARDITI, Luisa ASTERITI, Alba BALESTRA, Patrizia BAMBINI, Herta BANNASCH, Virgilio BARISON, Simona BATTICORE, Soha BEN SLAMA, Milo BIANCA, Esa BIANCHI, Antonella BIFFI, Lucy BLANKSTEIN, Roberto BOLOGNA, Ralf BORN, Adriana BORRELLO, Costanza BRAHN, Glenys BRYANT, Patsy BUSH, Chiara BUSTAFFA, Maria CABONI, Mirta CACCARO, Luisella CAFFIERI, Anna CAMERLENGO, Susana CANOSA, Lucia CARO, Umberto CAROTENUTO, Livia CARTA, Claudia CATANZARO, Cesira CAVALLINI, Maria Teresa CAZZADORI, Rosette CHONÉ, Elisabeth CIBOT, Rosabianca CINQUETTI, Carlo CONENAN, Liliana CONTI CAMMARATA, Claudia CORÒ, Isidoro COTTINO, Amedeo CURATOLO, Ezio CURLETTO, Barbara CZUBERNAT, Teresa DAL DOSSO, Ana Maria DASKAL, Valeria DE LAZZARI, Sissi DE MARTIN, Giuseppe DENTI, Elisabetta D’ESTE, Antonio DE VITO, Maria Rosa DISSERA, Götz DROPE, ELIAS (GARCIA BENAVIDES), Carlo ERRICO, Vincenzo EULISSE, Pierluigi FORNASIER, Asunción FUENTES LOPEZ, Elias GARCIA FUENTES, Silla GARDENGHI, Gabriella GIURIATO, Luigi GOLIN, Bernd HENDL, Bruna INGRAO, Josef JANCSIKITY, Francizka JAEGER, Gitta KOHLS, Solange KOWALEWSKI, Andreas KRAMER, Friederike KRUSCHE, Isabelle LAVERGNE, Veronique LE NORMAND, Carole LE PERS, Massimo LOMASTO, Veronica LONGO, Bruna LUNGHINI, Iain Antony MACLEOD, Katrin MAGENS, Marie MALHERBE, Alix MANCHET, Monica MARTIN, Margherita MAURO, Gianna Regina MAZZOLI, Jennifer McELWEE, Maria MENCARELLI, John Alec MOIST, Loris MORA, Walter MORANDO, Adriana MORETTI, Adriana MOROSINI, Jetta MÜLLER, Elena MURER, Giusi NALETTO, Hannah Birgit NEUMANN, Salvatore OPPIDO, Andrea PAGNACCO, Giordano PERELLI, Gianfranco PERULLI, Susi PIAZZA, Carmen PINAZZA, Stefano Kiko PIOVESAN, Willy PONTIN, Gustavo POZZO, Paola PUPILLO, Anna RAGLEWSKA, Pietro RICCA, Armgard RÖHL, Francesca ROSSI, Lina SALVO, Eva SAMBO, Alejandra SANCHEZ VEREA, Fabio SANTIN, Micaela SARAIN, Miki SARTO, Paolo SCARPA, Hans SCHLIMBACH, Peter SCHNEIDER, Patricia SCHWINDKOWSKI, Giuseppe SEGATO, Romeo SEGNAN, Miriam SELVETTI, Carla SEMPREBON, Nicola SENE, Luigi SIMONETTA, Sarah STOUT, Jan SYNOT, Tiziana TALAMINI, Rodica TANASESCU VANNI, Michèle TEYSSEYRE, Luisa TINAZZI, Francesca TISO MORA, Consuelo VALLINA, Francesco VERIO, Elisabeth VERNET, Claudia VESS, Marcela VILLARREAL, Paola VOLPATO, Mayumi WATANABE, Gabriele WOLTERS, Nicola ZACCARIA, Ann ZAHN, Walterina ZANELLATI, Sandra ZEMOR, Maria Vittoria ZOCCAI, Paolo ZOPPI.

Testo critico Lilia Danieluzzi e Veronica Longo – Rassegna stampa a cura di Rosalba Volpe

La mostra è aperta dal 23 giugno al 6 luglio, dal martedì al sabato 10.30-13.30, 16.30-20.00, domenica 18.30-20.30. Lunedì chiuso. INGRESSO GRATUITO. Info: 3398735267 – controsegno@libero.it – www.controsegno.com – FB: Atelier Controsegno Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/2294630644184742/

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: