05/08/2020 18:21
Home Attualità Cavallo ferito sul corso Arnaldo Lucci, Verdi: “Una vicenda da chiarire

Stop alle carrozzelle e ciotole d’acqua per aiutare gli animali durante la nuova ondata di caldo”

“Sul corso Arnaldo Lucci è andato in scena sabato nel tardo pomeriggio un possibile  maltrattamento ai danni di un animale. Vittima della strafottenza dell’uomo un cavallo, utilizzato per trainare una carrozza, di quelle che si utilizzano per i turisti. Come ci ha segnalato un cittadino, durante la marcia, si è rotta una briglia: il cavallo ha quindi iniziato a scalciare, ferendosi ad uno zoccolo. I padroni, si sono limitati a gettare sulla ferita sanguinante un po’ d’acqua, per poi andare via, liquidando frettolosamente chi si offriva per dare aiuto, costringendo l’animale ferito a camminare, con la schiuma alla bocca. Una vergogna. Abbiamo deciso di segnalare a cosa al garante degli animali”. Lo hanno dichiarato Francesco Emilio Borrelli, consigliere regionale dei Verdi, e Patrizia Cipullo, esponente animalista dei Verdi.

“Purtroppo ancora troppi cavalli – hanno aggiunto Borrelli e Cipullo – vengono utilizzati per lucro, portando a spasso turisti dalla mattina alla sera. Sotto ad un sole cocente macinano chilometri e chilometri, rischiando la vita. Da anni ci battiamo per la loro protezione: c’è un’ordinanza sindacale che vieta il loro utilizzo nelle ore più calde della giornata, ma purtroppo non viene spesso rispettata. In questi giorni di caldo asfissiante dovuti all’ondata di calore, per i cavalli, camminare senza sosta è devastante: chiediamo ai vigili urbani di monitorare di più i luoghi chiave come il Lungomare o il Maschio Angioino e infliggere multe severe a questa gentaglia che approfitta degli animali. Inoltre chiediamo ai commercianti e ai cittadini di lasciare in queste giornate di super caldo ciotole d’acqua fuori i negozi per aiutare i nostri amici a 4 zampe a dissetarsi”.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: