Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News ORGOGLIO PARTENOPEO. Cuore – gambe – testa , cosi’ il Napoli batte...

ORGOGLIO PARTENOPEO. Cuore – gambe – testa , cosi’ il Napoli batte il Liverpool per 2 reti a 0

Napoli, 18 settembre 2019

Partenza col botto per il  Napoli di Ancelotti, nella prima gara di Champions League: gli azzurri battono per  2  reti a 0 i campioni in carica del Liverpool, grazie ad un rigore trasformato da Mertens all’82’ e al sigillo di Llorente allo scadere del 90’.

In campo un grande Napoli: tante le occasioni al San Paolo, prima è Adrian a compiere un autentico miracolo su Mertens, poi Meret a negare il gol a Salah. Risultato che si sblocca all’82’ con Mertens che trasforma un rigore procurato da Callejon. Nel recupero il raddoppio di Llorente. Si riassume così la gara di questa sera giocata al San Paolo di Napoli, uno Stadio nuovo che evidentemente porta bene agli azzurri.

Una prestazione straordinaria quella degli uomini di Ancelotti, che in campo hanno messo oltre al bel gioco: gambe, testa e cuore. La partita nel primo tempo regala poche emozioni,  prevale lo studio dell’avversario e qualche spinta in avanti, anche : gli spazi sono stretti e ogni minimo errore rischia di essere pagato carissimo. Il muro azzurro, dietro, è ben protetto da Allan e da due terzini (Di Lorenzo e Mario Rui) in ottima forma fisica.

Il Liverpool, a parte l’assenza di Alisson per infortunio, è lo stesso che ha alzato l’ultima Champions e allora l’esame si fa subito serio. La squadra che domina la Premier a punteggio pieno, però, al San Paolo non riesce a imporsi perché l’intensità azzurra spinge gli inglesi a forzare qualche giocata con conseguenti errori negli ultimi 25 metri. Il Napoli allora, con il passare dei minuti, controlla agevolmente i tentativi  degli ospiti e rischia soltanto per uno svarione di Manolas al 65′ (Meret salva tutto su Salah). Poi, quando la gara sembra indirizzata verso uno 0-0 che comunque farebbe comodo, ecco il lampo di Callejon che consegna a Mertens il rigore che distrugge l’equilibrio. Llorente infila nel recupero e si prende la rivincita per l’ultima finale di Champions persa con il Tottenham. La sensazione è che gli azzurri, stavolta, siano finalmente pronti per proseguire il cammino anche oltre il mese di dicembre.Ancelotti e i suo Napoli  conquistano i tre punti importantissimi. Intanto nell’altro match del Gruppo E, il Salisburgo batte 6-2 il Genk.

 

Il Mister ringrazia con un tweet Carlo tifosi e squadra:

Vittoria fantastica. Orgoglioso dei miei giocatori e orgoglioso del San Paolo.  Grazie a tutti per questa notte meravigliosa… Forza Napoli! #UCL #ForzaNapoliSempre

Fantastic victory. Proud of my players and proud of our fans. Thank you everyone for your support. Forza Napoli!

Formazioni –Tabellino e Pagelle

NAPOLI-LIVERPOOL 2-0

NAPOLI (4-4-2): Meret, 7; Di Lorenzo 6.5, Manola 6s, Koulibaly, 7, Mario Rui, 7; Callejon, 7, Allan, 6,5 (30′ st Elmas, 6), Ruiz, 7, Insigne , 6, (21′ st Zielinski); Lozano , 6,5(24′ st Llorente, 7), Mertens , 8. A disposizione: Ghoulam, Ospina, Milik, Maksimovic. Allenatore: Ancelotti- voto 7

LIVERPOOL (4-3-3): Adriàn; Alexander-Arnold, Matip, Van Dijk, Robertson; Henderson (42′ st Shaqiri), Fabinho, Milner (21′ st Wijnaldum); Salah, Roberto Firmino, Manè. A disposizione: Lovren, Lallana, Oxlade-Chamberlain, Gomez, Kelleher. Allenatore: Klopp

ARBITRO: Brych (Ger)

MARCATORI: 37′ st rig. Mertens, 47′ st Llorente

NOTE: Ammoniti: Llorente (N), Robertson, Milner (L). Recupero: 0′ e 5′. Calci d’angolo: 7-6 per il Napoli

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: