Home Attualità Alviti e Cuccurullo; i cambi d’ appalto nella Vigilanza privata devono essere...

Alviti e Cuccurullo; i cambi d' appalto nella Vigilanza privata devono essere trasparenti e regolari
Nell ambito della vigilanza Napoletana succedono sempre cose strane e per lo più sempre con il consenso dei signori sindacati.
Fra giorni presso l Itl di Napoli si riuniranno due istituti di vigilanza con i vari sindacati firmatari del ccnl di categoria per discutere e sottoscrivere il verbale del passaggio di cantiere. Ma nonostante il CCNL art. 24, 25, 26 e 27 prevede che nel passaggio siano coinvolti dipendenti con un minimo di 6 mesi di lavoro svolti nel sito oggetto di passaggio, l istituto uscente inserisce anche dei colleghi con nemmeno 3 mesi di lavoro continuato o addirittura  26 giorni di presenza effettiva Ci domandiamo ma tutta questa farsa è lo diciamo principalmente alla CGIL. CISL. UIL, UGL E ASSIVIGILANZA che sono gli organi che questo dovrebbero controllare cosa fanno? Intanto noi ci stiamo organizzando e vedremo come andrà a finire tutto questo passaggio.
In effetti in questo improvviso cambio di appalto non si è rispettata l elementare regola di prendere le unità che hanno prestato servizio per almeno  6  mesi prima della scadenza contrattuale della appalto.
Addirittura poco più di un mese prima è stato inserito il nome di un noto sindacalista napoletano molto attivo che da sempre ha fatto servizio di siti Asl facendo pensare a più di un addetto ai lavori che fosse un escamotage per eliminare una voce di verità scomoda da una realtà che probabilmente chiede silenzio
Il tutto verrà portato dallo Sinalv a conoscenza del prefetto del questore del ispettorato del lavoro e non ultima la Procura della Repubblica
Ecco quanto dichiarato congiuntamente dal segretario Generale dello Sinalv Giuseppe Cuccurullo e dal presidente nazionale associazione guardie particolari giurate Giuseppe Alviti

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: