Home Sinapsi Sport News Universiade 2019 “Insieme per il Territorio: Natale d’Amore” edizione 2019

Il settimo anno di “Salute, Alimentazione e Bellezza: tutto quello che molti non sanno”, si conclude con grande gioia. Merito degli ottimi risultati solidali riscossi dal charity day “Insieme per il Territorio: Natale d’Amore” edizione 2019, al di sopra delle migliori aspettative: addirittura triplicati gli obiettivi.
La nota rassegna itinerante firmata dalla giornalista enogastronomica Teresa Lucianelli conferma ancora una volta la sua connotazione di assoluta eccellenza, puntualmente votata al bene.
Basilare, lo sforzo della grande Squadra benefica impegnata in una convention multidisciplinare, nella quale si sono succeduti incontri culturali, scientifici, sociali, informativi pomeridiani, per culminate in serata nel gran gala, con cena/spettacolo e sfilata di alta moda.
Location ospitante, La Baita del Re Resort di Ottaviano, splendida tenuta, nel Parco nazionale del Vesuvio, in privilegiata posizione panoramica.
La manifestazione di successo è stata organizzata da Teresa Lucianelli – anche ideatrice e conduttrice – insieme allo chef patron Nunzio Illuminato col quale aveva già siglato con successo l’edizione 2018. A sostenere accanto a Teresa e a Nunzio la riuscita manifestazione, i rispettivi figli: chef Valerio Giuseppe Mandile e Giuseppe Illuminato, entrambi da location pluristellate di massimo rilievo mondiale, fiori all’occhiello del Bel Paese.
Tra i protagonisti della cena servita con uno spettacolare ”Tradizione e Innovazione: Il Maialino”, il 28enne Valerio ha conquistato i presenti “prendendoli per la gola”: richieste di bis e di tris per il suo filetto di nero casertano d’assoluta eccellenza, con mele annurche e friarielli, interpretato in maniera originale e inedita. Valerio Giuseppe Mandile “figlioccio d’arte” del grandissimo chef Ernesto Iaccarino, a capo della magnifica Brigata del pluristellato Don Alfonso 1890, vanta un’ampia esperienza nel tempio della Cucina Mediterranea di Sant’Agata sui Due Golfi, prima location di lusso d’Italia e quinta al mondo per la clientela mondiale, e poi executive sous chef alla sede di Toronto del Don Alfonso, secondo ristorante italiano all’Estero del Pianeta.
Il più giovane Giuseppe Illuminato, nella Brigata della tristellata La Pergola, Roma, con lo chef Heinz Beck, già mostra il suo indirizzo: ha presentato insieme a papà Nunzio Illuminato, “La nostra storia”, un’originale tartare di baccalà con mandarino e grappa. Fusione di esperienze e concezioni diverse di Cucina in un unico piatto, per comunicare appunto storia familiare attraverso prodotti particolarmente usati e vincenti nel Vesuviano; per la prima volta i due Illuminato si sono presentati ufficialmente insieme in un riuscito quattro mani nel quale hanno mostrato una salsa unione in ambiti lavorativi, oltre che negli affetti.
Le ampie cucine della struttura di Nunzio hanno ospitato i tanti chef provenienti da location pluristellate, stellate e d’eccellenza,. Tutti insieme e in armonia hanno contribuito, ciascuni con il proprio bagaglio di esperienze, a realizzare un favoloso menu di 30 portate – tutte di altissima qualità – che solo in parte erano state annunciate in carta. Infatti, come promesso, le altre sono state aggiunte a sorpresa, per il massimo piacere degustativo dei tanti buongustai che hanno partecipato al pantagruelico cenone “leccandosi i baffi”.
Riguardo agli obiettivi: realizzate donazioni maggiori e soprattutto garantiti a più bimbi un Natale gioioso: per quelli del Progetto AbitiAmo dedicato ai senzatetto – in linea con lo scopo iniziale del charity day – e in più pure per quelli del Centro Layla e, ancora, per i bimbi terremotati dell’Albania. Inoltre, per tutti loro anche il vestiario necessario. E non finisce qui: per gli oltre 200 senza fissa dimora, è stato assicurato il gran pranzo d’inizio anno preparato da importanti chef in collaborazione con le Associazioni che fanno capo alla super attiva Parrocchia di San Gennaro al Vomero, guidata da Padre Massimo Ghezzi.
Ulteriori obiettivi sono stati raggiunti: i proventi della manifestazione benefica sono stati devoluti anche all’Onlus “Le fate di Arianna”. È stata infatti soddisfatta e superata la richiesta di contribuire all’acquisto di un manichino junior interattivo per i corsi SalvaVita di primo soccorso nelle scuole che è stato donato interamente. Inoltre, un sostanziale contributo per l’acquisto di un defibrillatore – entrambi di ultimissima generazione, per l’Istituto “de Medici”, tra i migliori Alberghieri in Campania, a guida del prof. Vincenzo Falco. Particolarmente attiva sul territorio, la scuola di Ottaviano, con i suoi docenti e allievi ha sostenuto nei servizi di Cucina e di Sala il Charity Day, per la seconda volta consecutiva. Insieme a loro i ragazzi autistici di Micolorodiblu, Onlus presieduta da Marisa Gallucci, in collaborazione con Napolisanit, amministrata da Annalina Auricchio. Fondamentale l’apporto degli impeccabili sommelier dell’AIS, sempre presenti agli eventi di #InsiemeperilTerritorio, con il delegato Comuni Vesuviani Ernesto La Matta; i Disciples d’Escoffier, Delegazione della Campania presieduta da Nicola Di Filippo.
Relazioni e consultazioni: prof. Gaetano Zelante, Tobia La Marca sull’importanza della mise en place; i volontari de Le Fate di Arianna sul primo soccorso; la dott. Rosalia Ciorciaro sull’acqua da bere; i rappresentanti di Zinzino Team Global Community per la Salute sul riequilibrio del corpo umano; la scrittrice e giornalista Annamaria Ghedina, ovvero Lady Gost, ha presentato il suo libro, ultimamente in libreria è già di successo, dedicato a Sir Andrea Frankfourth, granduca inglese, nella sua famosa serie dei fantasmi.
Hanno aderito alla riuscita manifestazione, supportandola sia direttamente che a distanza.
Da location pluristellate, stellate, d’eccellenza: Francesco Sposito, Alfonso Caputo, Antonio Arfè, Filippo Cuomo, Nicola Di Filippo, Marco Di Martino, Vincenzo Ferro, Gennaro Galeotafiore, Giuseppe e Nunzio Illuminato, Paolo, Giorgio e Gregorio Iovieno, Valerio Giuseppe Mandile, Antonio Tecchia col sous chef Eduardo Giglio, Achille Sanges, Salvatore Spuzzo, Vincenzo Toppi, Piera Parisi, Luigi Di Martino, Ciro La Marca; maestra di sciabola Paola Fiorentino;
maestri pizzaioli: Michele Cuomo, Aniello Falanga, Carmela Iorio, Paolo Surace Mattozzi, Gennaro Catapano, Salvatore Perillo; la rosticciera Raffaella Grillo; maestri pasticcieri: Pasquale Pesce, Ciro Scarpato; Federico, Luisa e Gianluigi Franzese; per Micolorodiblu: il contributo di Tommaso Foglia e Gennaro Langellotti.
Gli artisti, lungamente applauditi: Soul Food, Gennaro De Crescenzo, Armando Celentano, Angelo Iannelli, Michele Selillo, il tenore pop Giuseppe Gambi, Enzo Capo e Pamela Barretta, Lucio Pierri, Royal Dancing, John Vitale, Salvatore Colaceci, La Bottega dei Matti; dir artistico Antonio D’Addio; Paolo Iovino couturier, in passerella: Anna Bihaa, Milena Buzan, Raffaella Datura, Caterina Esposito, Francesca Giordano, Marika Ogliano, Fortunato Iervolino, Raffaele Maiso, Gennaro Gattor, Ciro Scognamiglio;
Le location amiche di #InsiemeperilTerritorio: Amor Mio, Brusciano; Antica Gastronomia Arfè, Napoli; Antico Portone di Giuseppe Palma, Villaricca; Antica Fraconia, Taurano; Cerasè, Vico Equense; Haccademia, Terzigno; Il San Cristoforo, Ercolano; La Baita del Re Resort, Ottaviano; La locanda di Peppe, La Taverna del Capitano, Nerano; Pasticceria Pesce, Avella; Pizza e Fritti, Nola; Pizzeria Iorio Carmine, Melito; Pizzeria Jolly, Palma Campania; Pupetto, Positano; Taverna Estia; Ruah, San Vitaliano; Sax Barisano-Cucina Lucana; Villa Alma Plena, Casagiove; Villa dei Fisici; Villa Fiorentino, Positano; i generosi sostenitori: Azienda agricola Diana, Casapesenna; Azienda Agricola Luigi Turboli; Cantine Castaldo Tuccillo, San Gennaro Vesuviano; Carmen Gioielli 1902, Casoria; Casale Alpega, Sarno; Caseificio San Michele Caseificio & Yogurteria La Valleverde; Distilleria Amato, Striano; Euro Graf, Palma Campania; Goeldlin Chef; Happy Holiday Napoli AssoCral; Ileana Mandile Estetica e Benessere, Casoria; La Fiammante; Le Prelibatezze di Nonno Luigi, San Giuseppe Vesuviano; Masseria Orlando, Olificio Punzo, Pollena Trocchia; Paola Fiorentino Arte, Positano; agricoltori di Slow Food, Sapori di Napoli, Nola; Zinzino, Team Global Community. Da Ottaviano: Anima Dolce-SweetLab Franzese, Azienda Agricola Perna, Caseificio Donna Sofia, Caseificio San Michele, La Bottega dei Matti, Michela Moccia MUA, Michele Romano, Paolo Iovino Couture, Royal Dancing. Da Somma Vesuviana: Fratelli D’Avino S.p.A, Panificio Il Fornaio di Nunzia Ciliberti, Gelati Vesuvio, Tenuta Augustea di Nocerino Marco, Paolo e Antonella Zagaria.
Ampia rappresentanza di giornalisti, fotografi, fotoreporter, teleoperatori, blogger, influencer specializzati. Per la Baita del Re: in Segreteria, Roberta Alinei, il maitre Ferdinando Palomba, e le “volontarie di casa” Monica Fattore, Linda D’Avino ed Ester Illuminato.
La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: