Home Attualità Oscenità e violenze in un video di due trapper casertani girato all’interno...

Borrelli e Simioli: “Devono essere presi dei provvedimenti nei confronti di questi trapper che offendono l’immagine della scuola”

Come riporta il Mattino, due trapper casertani, Bomberup e Joka (B-Art), hanno girato un video, per il loro singolo “Scuola”, all’interno dell’istituto scolastico “Aldo Moro” di Marcianise, destando molto scalpore.
All’interno del videoclip sarebbe stato usato un linguaggio molto scurrile ed offensivo, ai danni delle insegnanti, mentre le immagini fanno riferimento a situazioni di violenza estrema ai danni dell’istituto, come delle fiamme che avvolgono il cortile.

Il dirigente scolastico Pietro Bizzarro dichiara di aver concesso i permessi per le riprese del videoclip, all’interno dell’edificio che ospita la scuola, ma di essere stato all’oscuro dei contenuti proposti dai due trapper.
“La scuola rappresenta il punto di riferimento per i giovani, è un’istituzione che serve a forgiare le menti dei ragazzi e ad assicurare loro un futuro dignitoso e per questo la sua immagine non può essere lesa, derisa ed offesa da chi è in cerca di protagonismo e di gloria facendo uso ed abuso di oscenità, volgarità e violenza. La musica è una forma d’arte ma questa proposta da questi due tutto è tranne che arte, è solo volgarità e un inno alla violenza, questi due personaggi non possono essere accostati all’istituzione scolastica. Devono essere presi dei provvedimenti nei confronti di questi trapper.”- ha commentato Il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli e lo speaker radiofonico Gianni Simioli.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: