27/11/2020 21:29
Home Finanza Agevolata Misure di sostegno alle imprese agricole e della pesca colpite dall’emergenza COVID-19

Emanata la circolare operativa per il rilascio della garanzia diretta ISMEA alle imprese del settore agricolo e agroalimentare nell’ambito dell’emergenza COVID-19. ISMEA ha definito le misure di sostegno alle imprese agricole e della pesca colpite dall’emergenza COVID-19. Come noto, le misure previste dall’articolo 13 del decreto legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. “Decreto Liquidità”) si applicano fino al 31 dicembre 2020 anche in favore delle imprese agricole e della pesca, in deroga alle vigenti disposizioni normative. ISMEA ha quindi allineato i prodotti alle nuove misure, aggiungendo anche nuove linee di garanzia da attivare a fronte dell’emergenza. Di seguito le modifiche che da mercoledì 22 aprile 2020 saranno fruibili dalle banche. Possono fruire della garanzia diretta ISMEA le micro, piccole e medie imprese così come definite dalla normativa comunitaria in materia che rientrino tra i soggetti di cui all’articolo 1 del decreto legislativo 18 maggio 2001, n. 228 che reca la definizione di imprenditore agricolo. Resta inteso che non potranno accedere alla garanzia le imprese che presentino esposizioni classificate come “sofferenze” ai sensi della disciplina bancaria e che erano in difficoltà (ai sensi del regolamento generale di esenzione per categoria) al 31 dicembre 2019. Potranno, invece, accedere alla garanzia le imprese che presentano, alla data della richiesta, esposizioni nei confronti del soggetto finanziatore classificate come “inadempienze probabili” o “scadute o sconfinanti deteriorate” ai sensi del paragrafo 2, Parte B della circolare n. 272 del 30 luglio 2008 della Banca d’Italia e successive modificazioni, purché la predetta classificazione non sia precedente alla data del 31 gennaio 2020. Gli interventi ammissibili sono quelli relativi alle seguenti finalità: • realizzazione di opere di miglioramento fondiario

• ricerca, sperimentazione, innovazione tecnologica e valorizzazione commerciale dei prodotti

• costruzione, acquisizione o miglioramento di beni immobili per lo svolgimento delle attività agricole o di quelle connesse

• acquisto di nuove macchine e attrezzature per lo svolgimento delle attività agricole o di quelle connesse

• operazioni di trasformazione del debito, destinate in particolare alla trasformazione a lungo termine di precedenti passività contratte e breve ed a medio termine

La garanzia ISMEA può essere rilasciata nei limiti del 70% dell’importo del finanziamento. Il limite si eleva all’80% dell’importo del finanziamento nel caso in cui il soggetto beneficiario sia un giovane agricoltore.

La garanzia ISMEA non può comunque eccedere il limite di 1 milione di Euro nel caso di micro o piccole imprese e di 2 milioni di Euro nel caso di medie imprese. La garanzia è concessa nelle seguenti misure:

Dimensione di impresa Agricoltore Giovane Agricoltore Micro o piccola impresa 70% fino ad un massimo di € 1.000.000 70% fino ad un massimo di € 2.000.000 Media impresa 70% fino ad un massimo di € 2.000.000 80% fino ad un massimo di € 2.000.000 Inoltre, l’ISMEA ha previsto i seguenti aiuti riferiti all’emergenza Covid-19: sospensione:

• di tutte le rate dei mutui con scadenza nell’anno 2020. La quota capitale delle rate sospese potrà essere rimborsata nell’anno successivo a quello di conclusione di ciascun piano di ammortamento mentre la quota interessi sarà consolidata nel debito residuo e ammortizzata per l’intera restante parte del piano.

• dei termini per la realizzazione dei piani aziendali i cui termini di scadenza risultano compresi tra 1° marzo 2020 e il 31 luglio 2020.

• sino al 31 luglio 2020 di tutte le attività di non-performing e di attestazione. Esclusione: • del periodo compreso tra il 1° marzo 2020 e il 31 luglio 2020 dal computo della durata preammortamento dei piani di investimenti autorizzati dall’Istituto. Estensione:

• automatica delle garanzie ISMEA su tutti i finanziamenti già garantiti per i quali viene richiesto l’allungamento della durata dei piani di ammortamento, senza oneri aggiuntivi per le imprese. Liquidazione:

• delle spese sostenute dalle imprese per gli stati di avanzamento lavoro in modalità semplificata. Si rammenta che di recente l’ISMEA ha rinviato a data successiva al 31 luglio 2020 la pubblicazione del bando per l’insediamento dei giovani in agricoltura e ha prorogato, al 31 maggio 2020, il termine per la presentazione delle manifestazioni d’interesse per la vendita dei terreni in Banca delle Terre.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: