20/10/2020 08:33
Home Comuni Napoli VIDEO/Fine del lockdown, a Napoli ritornano prepotentemente i parcheggiatori abusivi.

Borrelli fa allontanare e sanzionare parcheggiatore all’esterno del Cotugno:” Sono ritornati più agguerriti di prima, soprattutto fuori gli ospedali, le poste ed i centri commerciali e con prezzi maggiorati.”

 

Con la fase si allentano le misure restrittive e per le strade della città di Napoli ritornano in maniera prepotente i parcheggiatori abusivi. Il Consigliere Regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ha sorpreso un uomo intento a praticare l’attività di parcheggiatore abusivo all’esterno dell’ospedale Cotugno, che poi, su segnalazione del consigliere, è stato allontanato e sanzionato dalle forze dell’ordine.

Numerosi cittadini, inoltre, hanno cominciato a segnalare al Consigliere Borrelli il ritorno dei parcheggiatori abusivi in varie aree del territorio, soprattutto nelle zone adiacenti alle strutture ospedaliere, come ad esempio all’esterno dell’ospedale del Mare a Ponticelli, in via del Sole, strada antistante il complesso del Primo Policlinico di Napoli, dove verrebbero chiesti dai 5 ai 10 euro per la sosta dell’auto.

Un altro abusivo è stato segnalato all’esterno degli uffici postali di via del Cassano, quartiere Scampia, dove dietro compenso in denaro distribuirebbe agli utenti i numeri di prenotazione per le operazioni agli sportelli.

Le ultime segnalazioni, invece riguardano un parcheggio sotterraneo del Centro Direzionale, Caserta, all’ esterno del Palazzo della Salute in viale Paul Harris; via Pansini  e l’esterno del cimitero di Chiaiano.

“Con la fine del lockdown stanno ritornando i parcheggiatori abusivi, anche se, a dir la verità, molti non se ne erano mai andati ed alcuni addirittura si erano messi a vendere mascherine.

Ora, dato che le misure restrittive si vanno allentando, sono ritornati in maniera prepotente, più agguerriti di prima, andando ad occupare soprattutto le aree ospedaliere, quelle dei centri commerciali e degli uffici postali con prezzi addirittura maggiorati rispetto a prima, evidentemente vorranno recuperare i mancati guadagni a causa della quarantena.

Per evitare che si ritorni nelle stesse condizioni di caos, inciviltà ed illegalità di prima toccherà far guerra agli abusivi con controlli serrati, sanzioni pesanti e denunce. Ai cittadini dirò sempre di non affidarsi mai a questi cialtroni per parcheggiare la propria auto, ma devono segnalare e denunciare sempre.

Per contrastare il fenomeno, le forze dell’ordine stanno riorganizzando parte delle unità utilizzate per far fronte all’emergenza coronavirus per avviare operazioni di controllo e di prevenzione sul territorio.”- sono state  le parole del Consigliere Borrelli.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: