Home Comuni Napoli VIDEO/NULLA DI FATTO IN CONSIGLIO COMUNALE DE MAGISTRIS SALVATO DAI DEM  E...

Non sono bastate le firme di FdI, FI, Lega e PD non si raggiunge il numero legale per dimissionare De Magistris

Sergio Angrisano

Napoli, 03 Giugno 2020

 

Un Consiglio Comunale incandescente quello A parlare è Andrea Santoro, consigliere di FdI, annuncia l’arrivo di un notaio in Consiglio Comunale per autenticare le firme dei consiglieri in calce alle dimissioni dei consiglieri. Aggiunge; un atto voluto dal centrodestra, con Forza Italia in prima linea, volto a sfiduciare il Sindaco De Magistris e la sua maggioranza. Fermento anche tra i consiglieri del PD, che in aula, annunceranno le dimissioni con Fi, Fdi e Lega. Al documento notarile, mancheranno le firme del M5S, Italia Viva e, dei consiglieri della lista “La Città”, facenti capo al governatore De Luca. Una sfiducia al S, non elettorale, ma sulla base di un atto politico concreto. In gioco ci sono; bilancio e rendicontazione, che a dire di alcuni consiglieri, che affermano di avere in mano un messaggio del cellulare del capo gabinetto del Comune che assicurava non esserci i numeri idonei all’approvazione del bilancio.Uno spettacolo increscioso dice  il capogruppo di Fi, Stanislao Lanzotti che sottolinea il comportamento dei Cinque “non firmeranno, a meno che non siano almeno 19 firme”. Va ricordato che. per poter giungere allo scioglimento del Consiglio Comunale, occorrono 21 firme. Un “giochetto” che anche i renziani, avevano fatto nei giorni scorsi; dichiarando che, avrebbero firmato la sfiducia al raggiungimento di almeno 18 firme. “Ma che dite? Inutili le imbeccate del consigliere Gaetano Troncone, che invoca firme simultanee, tentando di stanare i ”furbetti” della firma. Se nel decreto del Governo venisse approvato che i Comuni sciolti andranno al voto ci sarebbero almeno  40 firme, continua Stanislao Lanzotti. Rivolgendosi agli scranni dove siedono i consiglieri di maggioranza, è evidente che fate prevalere l’interesse personale a quello dei cittadini, unico motivo per cui non firmate. Il centrodestra non fa strategie, l’obiettivo è mandare a casa questo Sindaco.  Il documento per la raccolta delle firme verrà lasciato per 14 giorni a disposizione di chi , coscientemente, vorrà firmare. Durissimo l’intervento del consigliere de La Città, Diego Venanzoni, che accusa Lanzotti di immaturità politica.  “Certe iniziative non si possono apprendere dalla stampa”. Il capogruppo del PD , critica il metodo, così come dichiara  Aniello Esposito ; sottolineando tuttavia l’impegno a mandare a casa quest’amministrazione”. A salvare il sindaco gli uomini di Matteo Renzi, contro i quali, De Magistris, non sembra avere avuto parole cortesi, li definì infatti dei cag..tto. Insomma, si è assistito ad uno spettacolo poco edificante questa mattina, dove l’opportunismo l’ha fatta da padrone, così il capogruppo di Italia Viva, Carmine Sgambati criticando la posizione dei Dem, che dichiarano di volersi dimettere ponendo così fine a questo tira e molla.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: