26/10/2020 14:03
Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News IL NAPOLI VINCE LA SFIDA DI VERONA

Gli azzurri escono dal Bentegodi vittoriosi – 38’Milik, 90′ Lozano

Verona, 23 giugno 2020

Sergio Angrisano

Alla fine, la difficile sfida del Bentegodi la vince il Napoli, con un gol per tempo. Stessa modalità nel segnare, con Milik di testa su corner battuto da Politano nel primo tempo, e poi con Lozano al 90′ sull’angolo calciato da Ghoulam . Ad aprire le marcature il solito Milik (quarto gol all’Hellas, sempre punito dal polacco quando ci ha giocato contro) sblocca il risultato di testa su un corner battuto da Politano. Nella ripresa l’arbitro annulla un gol di Faraoni per un tocco di mano di Zaccagni prima del cross, rilevato all’on field review. La chiude Lozano, sempre di testa, su un angolo battuto da Ghoulam al 90′.

Ma vediamo come è andata la gara. I primi 49 minuti di gioco vedono il Napoli in vantaggio sul Verona, una gara che inizia con ritmi blandi, il calendario corto e i 30 gradi che si registrano al Bentegodi giustificano la partenza lenta e senza particolari emozioni, per vedere il primo vero tiro in porta degli azzurri, bisogna aspettare il minuto 17, l’estremo difensore veronese si distende ed evita la rete. Passano 11 minuti e, su contropiede velocissimo del Verona, Verre salva il Napoli, togliendo dalla porta una palla che sembrava essere diretta in rete. Poi, il Napoli si distende e comincia a spingere a portare in vantaggio gli azzurri Arkadius Milik,con la rete di oggi, si conferma bestia nera dell’Hellas, infilata la porta dei veronesi per la quarta volta, il polacco sembra averci preso gusto. Un gol perfetto che si concretizza su tiro d’angolo; salta più in lato di tutti e depone di testa la palla del vantaggio alle spalle dell’estremo difensore veronese. Dal vantaggio in poi il Napoli spinge, riesce a bucare la difesa dei padroni di casa ogni volta che si distende, purtroppo con scarsa fortuna. Una gara non facile quella del Bentegodi, un campo risultato difficile per chiunque sia capitato nella gabbia di Juric, che poi fa ripartire in velocità i suoi ttaccanti, accompagnati anche dai difensori entro l’area avversaria. Il signor Pasqua , al minuto 49 decreta la fine delle ostilità della prima fase di gioco, nella ripresa,  padroni di casa partono a testa bassa, ci provano in tutti i modi, senza tuttavia mai impensierire l’attentissimo Ospina. L’Hellas va in gol con Faraoni, rete annullata dall’arbitro per evidente tocco di mano di Zaccagni prima del cross, rilevato all’on field review. L’11 azzurro è concentratissimo, raddoppi su ogni palla, giocano palla a terra, così come chiesto da Gattuso, si vedono anche belle giocate, ma la concretezza prevale su tutto, entrambi gli allenatori operano tutti cambi a disposizione, ultimo per il Napoli, iall’84’ Lozano rileva Milik che sembra sentire la fatica, alla prima azione, tiro d’angolo e, il mexicano infila al minuto 90 per la seconda volta la porta difesa da Silvestri, potrebbe realizzare la doppietta pochi minuti dopo ma, manca la porta di un soffio, all’Hellas non bastano i 6 ulteriori minuti di recupero, il Napoli vince e porta a casa tre punti importantissimi.

 

Pagelle e Tabellino

38’Milik, 90′ Lozano

VERONA (3-4-2-1): Silvestri; Rrahmani, Kumbulla, Empereur; Faraoni, Veloso, Amrabat (84′ Stepinski), Lazovic (84′ Dimarco); Verre (77′ Pessina), Zaccagni (70′ Salcedo); Di Carmine (70′ Pazzini). All Juric

NAPOLI (4-3-3): Ospina (6,5); Di Lorenzo (6), Maksimovic (6), Koulibaly (6,5), Hysaj (5,5) (67′ Ghoulam s.v.); Allan (6) (67′ Ruiz 6), Demme (6,5) (72′ Lobotka s.v.), Zielinski (6,5); Politano (6) (84′ Lozano (7)), Milik (7) (72′ Mertens (6)), Insigne (7). All. Gattuso (7)

Ammoniti: Faraoni (V), Koulibaly (N)

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: