30/10/2020 13:49
Home Politica ELEZIONI REGIONE CAMPANIA 2020 – Terzo Polo

Intervista a Sergio Angrisano candidato per il Terzo Polo

Napoli 23 agosto 2020

Massimo Pacilio

Le elezioni regionali, sono una competizione di primaria importanza per l’andamento della vita politica dei cittadini, ma nel complesso generale dello sviluppo socio economico, a determinare tutto ciò è il “tempo”, il tempo che ogni cittadino dedica alla vita politica della comunità in cui vive. Prendo ad esempio una frase di Cahrles Darwin che uso ripetere e ripetermi sempre.

Un uomo che osa sprecare anche solo un’ora del suo tempo non ha scoperto il valore della vita.
(Charles Darwin)

È, in forza di questo aforisma di Darwiniana memoria che da 11 anni ad oggi, dedico il mio tempo con la pienezza del valore della vita ,alle persone che amo più di ogni altra cosa al mondo ( i miei due figli), non ritengo uno spreco di tempo neppure nel fare le cose in cui credo, la politica è la prima tra queste. Rileggendo la storia, anche quella recente, mi sono reso conto che la gente, anni fa, si recava al voto con l’idea di contribuire al cambiamento. Oggi, a rifiutare di recarsi al voto, è oltre il 38% degli italiani e, quasi il 30% dei Meridionali. Non mi sento di giudicarli,anche se essi,sono indirettamente causa della vittoria proprio di quelli che non vorrebbero ai governi, nazionale, regionale e locale. Non recandosi alle urne, si lascia spazio ai peggiori,che accaniti dal senso del potere, pagheranno affinché altri vadano a votare. Non abbiamo la presunzione di essere meglio di nessuno, ma finché, non ci darete l’opportunità di dimostrarlo, non lo saprete mai e,non lo sapremo nemmeno.Noi.
Consapevoli delle centinaia di delusioni che ognuno di Voi avrà sicuramente ricevuto, anche da coloro i quali, entrarono promettendo di rivoltarlo come una scatoletta di tonno, di denunciare corruzione e malaffare, si sono, alla fine, dimostrati peggiori anche di quelli criticavano. Io, ho il privilegio di rappresentare il Terzo Polo, sotto il cui simbolo, si sono uniti; donne e uomini che condividono idee, progetti e programmi. La CMI Confederazione dei Movimenti Identitari, lanima Meridionalista della coalizione, nata per difendere i diritti dei cittadini di questa parte del paese, da anni discriminati in materia di: sanità, sviluppo economico e infrastrutture, scuola e ricerca, ambiente e salute pubblica. Non ultima, la gestione delle acque, ideatori e realizzatori, della proposta referendaria per la realizzazione di una macroregione autonoma Meridionale. il Movimento Verde, i No5G, Libera Scelta ( libertà di scelta vaccinale), Stop alla violenza sulle donne, Non lasciateci soli, un’Associazione di ex detenuti che da anni si dedica al recupero dei ragazzi difficili, Libertas, espressione dei moderati, che non si sente rappresentata da nessuno dei due blocchi, che ha sposato la causa del referendum consultivo per la realizzazione di una macroregione autonoma Meridionale, con atto scritto, ed infine il Partito Sostenibile, un gruppo di persone che credono come Noi d’altronde in una politica Sostenibile. Cosa ci unisce? Intanto l’amore per la buona politica, la cura,la tutela e soprattutto la difesa dell’ambiente ( mai più Terra dei fuochi per qualcuno è uno slogan per noi,è parte primaria della nostra azione politica). Abbiamo realizzato un progetto di rilancio dell’economia, attraverso la realizzazione di infrastrutture utili allo sviluppo economico e, per portare l’offerta Meridionale al pari di quelle di altre regioni del paese. Sviluppo economico è sinonimo di lavoro, lavoro significa fermare l’emorragia di giovani che sono costretti a migrare, spopolando la propria terra. Sono queste le motivazioni che ci vedono concorrere in questa prima, difficile, competizione elettorale. Il Terzo Polo, non nasce esclusivamente per creare un cartello elettorale, ha uno scopo ben più alto, dare ai cittadini del Sud le giuste risposte, ma soprattutto, un riferimento politico, saldamente unito, che garantisca; competenza e soprattutto continuità. Noi siamo semplicemente questo, ora, sta a Voi, consentirci di dimostrarlo, la faccia, l’impegno, il tempo, lo abbiamo messo e,siamo solo all’inizio, ora, sta a Voi decidere cosa fare e chi sostenere.

Abbiamo lasciato il “tempo” al candidato Presidente di esprimere le sue impressioi e considerazioni senza interruzione.

 

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: