21/10/2020 09:10
Home Cultura Arte A Praiano, l’arte e il messaggio di Caviro: “Viaggiando… in Costiera”

Praiano. Uniti in armoniose combinazioni,  i colori del mare della Campania e quelli del fuoco, tipici dell’entroterra venezuelano, nelle opere pittoriche e in quelle scultoree di Carmelo Vicente Rossi, in arte Caviro, protagonista di “Viaggiando… in Costiera”, esposizione, vernissage e comunicazione a cura della giornalista Teresa Lucianelli specializzata nell’organizzazione di eventi e happening di arte, cultura, moda ed enogastronomia.

 “Viaggiando… in Costiera” è visitabile tutti i giorni, a ingresso gratuito, fino ‪al 2‬ settembre, nelle panoramicissime sale dello storico Hotel Pellegrino di Praiano, affacciate sull’incanto della Costa d’Amalfi.
Si fondono con tratti decisi e armoniosi intagli, i blu profondi del Golfo di Napoli e gli azzurri della Costiera amalfitana e si uniscono ai rossi intensi e agli aranciati della Victoria.
È “arte cittadina” quella dell’artista, venezuelano di nascita e italiano di adozione.
Si concretizza nei bei quadri, che catturano subito l’attenzione. In essi è evidente una grande forza interiore, così come l’attenta e incessante ricerca, che si evince pure negli originali bassorilievi in legno e metallo, dalle forme particolari, su basi prevalentemente rotonde.
Carmelo Vicente Rossi!- un libero abitante della Campania per scelta meditata – ricerca e realizza nella sua arte il giusto equilibrio tra le due appartenenze – quella venezuelana e quella italiana – che sente profondamente, entrambe vive e pulsanti, e che sono per lui  fonti d’ispirazione e di perenne evoluzione artistica. Quale collante forte e vitale, nella sua arte cittadina, s’inserisce il suo amore per Napoli “città della pace” e simbolo rappresentativo e sostanziale delle città del Pianeta, punti focali della sua ricerca continua e meticolosa, attenta e sofferta.
L’esposizione “Viaggiando… in Costiera” è tratta dalla recentissima personale al Maschio Angioino, “Viaggiando”, da poco conclusa. Nostra top della edizione 2020 di “Estate a Napoli”, ha riscosso grande interesse e ampi consensi di pubblico e di critica.
Tra i tanti estimatori, la console del Venezuela a Napoli, Esequia Rubin De Celis, che ha dedicato a Caviro intense parole di ringraziamento per la sua arte, e il sindaco di Napoli Luigi De Magistris, che ha sollecitato l’artista a realizzare quanto prima una nuova mostra partenopea.

L’evento inaugurale a Praiano si è svolto nel suggestivo contesto dell’Hotel Pellegrino, incastonato tra il verde rigoglioso e fiorito e l’azzurro mare della Costiera amalfitana, dalle magnifiche e irripetibili sfumature, efficacemente fissate su tela da Carmelo Vicente Rossi.

Lo storico albergo rappresenta una location appropriata per questa prestigiosa esposizione, che sta registrando in Costiera amalfitana ampi consensi di critica e presenza di pubblico di alta qualità.
Per il vernissage praianese, AperiArte e cena al chiaro di luna, a cura dello stesso Hotel Pellegrino, chef Michele Murgi e Daniela Rispoli.
Nei lavori esposti sullo sfondo di bellezza unica e celebre da sempre nel mondo, quella della Costa d’Amalfi, s’incontrano realtà e fantasia e danno vita al viaggio che Caviro propone al visitatore attento e sensibile a un’interpretazione del suo “messaggio a colori”, dalle infinite sfaccettature, che osserva con occhio attento ed è pronto a farsi guidare in un percorso affascinante e comunque personale… a ciascuno il suo.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: