Home Cronaca della Campania Napoli, contesa territoriale tra i Mazzarella e i Rinaldi.

Borrelli: “Bisogna fermare l’egemonia dei clan e togliere potere ai boss con arresti, pene lunghe e niente concessioni.”

A Napoli, in zona “mercato” una piazza di spaccio era contesa tra i clan Mazzarella e Rinaldi. Lo ha scoperto   la Direzione Distrettuale Antimafia di Napoli che appurato che il 12 gennaio 2018 due individui, appartenenti al clan   De Luca Bossa – Minichini – Rinaldi, aveva tentato un’estorsione al gestore di una piazza di spaccio del quartiere Mercato e li si erano scontrati con un rivale del clan Mazzarella dando vita ad una sparatoria.

Tale contesa territoriale avviene tutt’ora con il clan De Luca Bossa interessato ad estendere la propria egemonia da Ponticelli a Napoli centro.

“Bisogna assolutamente impedire che i clan estendano il loro potere su tutto il territorio e per farlo occorrono interventi ed indagini massicce e mirate. I clan vanno sgominati ed i vertici devono finire in galera dove dovranno scontare pene lunghe, senza sconti e concessioni varie. Per togliere potere ai boss, una volta in carcere, bisogna tagliare le linee di comunicazione con l’esterno e colpirli nel portafogli andando a smantellare tutte loro attività e tutti i loro traffici”- ha commentato il Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi