Home Sanità-Salute Pozzuoli, bambino sviene in via Campana. Genitori chiamano il 118 ma dopo...

Borrelli: “Fare chiarezza sui motivi del mancato intervento”. La madre: “Un’ora di terrore che sembrava infinita. Denuncio affinché non capiti ad altri”

“Ho chiesto che sia fatta chiarezza sul grave episodio accaduto lo scorso sabato mattina in via Campana a Pozzuoli intorno alle ore 13 quando un bambino di 9 anni, in compagnia dei genitori, si è accasciato improvvisamente al suolo perdendo i sensi. Come denunciato dalla madre del minore, che mi ha inviato un messaggio per raccontare l’accaduto, ci sono voluti 6 minuti per prendere la linea al numero di emergenza e dopo ben 45 minuti di vana attesa dell’ambulanza del 118, i genitori hanno scelto di accompagnare il figlio con la loro auto all’ospedale Santobono di Napoli”. Queste le parole del consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, che ha ricevuto la denuncia della madre del bambino.

“Sono stati momenti terribili – ha dichiarato Caterina Laita madre del bambino – durante i quali non sapevamo più cosa fare. Aspettavamo i soccorsi che non arrivavano mai. In più la beffa di aver visto ben due ambulanze passare senza che si fermassero da noi. Una volta accompagnato nostro figlio al Santobono, dove è subito stato sottoposto agli esami di rito, arriva una telefonata del 118 a oltre due ore di distanza dall’accaduto che mi chiedeva dove fossimo e se avevamo chiamato noi per la caduta di un ragazzino. Ho deciso di rendere pubblico l’accaduto affinchè altri non debbano subire ciò che è accaduto a noi. Per fortuna a lieto fine, ma è stato davvero terribile”.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi