Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News FA FATICA IL NAPOLI MA ALLA FINE VINCE, UN GESTO ATLETICO DI...

Una gara all’apparenza semplice che si complica per un errore difensivo del Napoli Rramhani che tocca troppo corto per Meret, ne approfitta Lasagna che insacca la rete del pari, al 90’ sistema tutto Bakayoko
Udine, 10 gennaio 2021
Sergio Angrisano
Era partita bene la squadra di Gattuso, nella ghiacciaia del Dacia Arena e sblocca il risultato grazie a un calcio di rigore procurato da Lozano e trasformato da Insigne. L’Udinese approfitta di un errore difensivo di Rramhani che tocca troppo corto per Meret, si inserisce Lasagna che aggira il portiere e appoggia in rete per l’1-1. Al 90′ arriva il colpo di testa di Bakayoko che chiude la gara sul 2-1
Una gara non esaltante, ormai indirizzata verso un grigio risultato di parità. tre punti pesantissimi per gli uomini di Gattuso che, con la rete di Bakayoko arrivata al 90′ di una combattuta Udinese-Napoli. Un risultato che non rimette a posto le cose in casa Napoli, ma che sicuramente risolleva morale e classifica. Un Napoli reduce da un periodo complicatissimo, acuito dallo scivolone interno con lo Spezia. Recrimina l’Udinese che ha espresso un buon calcio, una buona prestazione, reagendo all’iniziale svantaggio subito su rigore da Insigne, trovando la via del pari con Lasagna per poi addirittura sfiorare in almeno un paio di circostanze il vantaggio con Stryger Larsen e lo stesso Lasagna. Fatto sta che il Napoli porta a casa un successo che, con una gara in meno, catapulta gli azzurri a pari punti con l’Atalanta e a sole tre lunghezze dalla Roma terza in classifica.
Gattuso propone Rrahmani titolare e Petagna al centro dell’attacco. Gotti fa di necessità virtù per il gran numero di infortunati e schiera Lasagna come unico terminale con Pereyra a supporto. Il Napoli parte bene e sembra essersi scrollato di dosso la sconfitta contro lo Spezia. Lozano al primo affondo si guadagna un calcio di rigore concesso dopo ‘on field review’ e trasformato da Insigne. Dopo il vantaggio il Napoli ha due occasioni per raddoppiare ma in entrambe le circostanze Musso è bravo sia su Lozano che su Petagna. Con il Napoli in controllo ma con l’Udinese sempre pericolosa in ripartenza, Rrahmani commette un clamoroso errore appoggiando corto per Meret: si inserisce Lasagna che ruba palla e segna la rete del pari, Il Napoli accusa il colpo e va in difficoltà, ci prova Pereyra ma sbaglia mira, il tentativo di Larsen viene disinnescato dal portiere del Napoli salva di piede.
Nella ripresa il Napoli prova a gettare il cuore oltre l’ostacolo, gli strascichi del gol subito restano e la squadra di Gotti è sempre pericolosa quando riparte. Lasagna impegna Meret che respinge ancora di piede, Insigne va vicino al gol ma la sua conclusione finisce di poco a lato. Gattuso inserisce anche Llorente e Elmas ma il Napoli non riesce a trovare il varco giusto per segnare il secondo gol. L’Udinese gestisce la fase difensiva e sembra, a un certo punto, accontentarsi del pari. Ma i friulani devono fare in conti con le capacità atletiche di Bakayoko che va più in alto di tutti e al 90’, in piena zona Cesarini segna il gol che decide la partita. L’Udinese non ha né il tempo, né la forza per riequilibrare il match, vince il Napoli che allontana la crisi. Traballa la panchina di Gotti sulla.

UDINESE-NAPOLI 1-2
Formazioni – Pagelle e Tabellino
15′ rig Insigne (N), 27′ Lasagna (U), 90′ Bakayoko (N)
UDINESE (3-5-1-1): Musso; Becao, Bonifazi, Samir; Molina, De Paul, Arslan (72′ Walace), Mandragora, Stryger Larsen (72′ Zeegelaar); Pereyra; Lasagna (81′ Nestorovski). All. Gotti
NAPOLI (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas (16′ Maksimovic), Rrahmani (46′ Mario Rui), Hysaj; Ruiz (68′ Elmas), Bakayoko; Lozano, Zielinski (90′ Demme), Insigne; Petagna (68′ Llorente). All. Gattuso
Ammoniti: Di Lorenzo, Arslan, Zeegelaar

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi