Home Cultura Eventi ALBERTO CERQUA pronto a tornare alla grande con miss Europe Continental 2021

Alberto Cerqua, patron di Miss Europe Continental, scalda i motori per la prossima edizione del concorso. Inizialmente programma per novembre 2020, la manifestazione è stata poi rimandata di un anno a causa dall’Emergenza Covid. Come mai questa scelta?

“In un momento così complicato, come quello che abbiamo attraversato mesi fa e che ancora non è passato, ci sembrava ingiusto organizzare una manifestazione incentrata sulla bellezza. Nonostante i contatti già presi e garantiti con i vari sponsor, abbiamo resistito per un anno intero, con tutto il nostro staff e gli uffici aperti. Tra i prossimi novembre e dicembre ci saranno cinque manifestazioni assolutamente da non perdere, tra cui Miss Europe Continental in the world e Miss Europe Continental International.

Di anno in anno, Miss Europe Continental continua a crescere, tant’è che Cerqua punta a far diventare il concorso il più importante a livello mondiale, dopo il primato raggiunto in Europa. Merito anche di un’azienda solida composta da persone che lavorano e che hanno continuato a farlo anche durante la crisi dovuta all’emergenza sanitaria sorta nell’ultimo anno. Un progetto imprenditoriale di cui Alberto, ovviamente, è molto orgoglioso.

“E’ un concorso che ho organizzato partendo da zero, potendo contare su una squadra che è in grado di portare avanti sia la parte commerciale, sia quella organizzativa per migliorare la manifestazione giorno dopo giorno. Sono sempre stato della filosofia che, oltre ad un buon comandante, è necessario avere anche un ‘equipaggio’ che riesce a far sì che tutti i progetti si realizzino”.

Il concorso dà inoltre completo risalto alla città di Napoli, da sempre considerata da Cerqua come la sua unica patria, piena di storia, cultura, tradizioni ed eccellenza di musica e teatro. Miss Europe Continental, tra l’altro, è stato un importante trampolino di lancio per Sara Taheri, francese, con origini iraniane, e vincitrice dell’edizione 2019.

“Anche Sara, col Covid, si è fermata. Avremmo potuto continuare a farla lavorare anche nei mesi di fuoco della pandemia, ma non ci sembrava giusto mettere la ragazza sulla piazza al fine di farle foto con le aziende. Sempre seguendo la nostra filosofia, abbiamo fermato vari progetti. Non lo ritenevamo corretto nei confronti di chi se la stava vedendo brutta con la pandemia. Sara ha comunque lavorato fino a marzo 2020, per poi riprendere in estate. Abbiamo esteso il suo titolo in carica per un altro anno e prossimamente verrà coinvolta in altri progetti. Finché a Novembre non ci sarà la Miss Europe Continental 2021”

Per il futuro, Alberto Cerqua augura a Miss Europe Continental di continuare a raggiungere traguardi sempre più alti.

“Miss Europe è come un figlio mio, gli auguro un bel futuro. Spero che nei prossimi anni, anche se ovviamente non sarà a breve termine, le bambine sognino di diventare Miss Europe Continental”.

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi