Home Cultura Musica Il videoclip di Irama girato all’Autodromo Nazionale Monza

Il video musicale racconta la storia di due piloti
Il videoclip di Irama girato all’Autodromo Nazionale Monza
Il circuito protagonista del Festival di Sanremo con la canzone “La genesi del tuo colore”
L’Autodromo Nazionale Monza è protagonista al Festival di Sanremo con la canzone “La genesi del tuo colore” di Irama. Il video musicale del brano che l’artista porta in gara al Festival di Sanremo è infatti stato interamente girato all’interno del circuito.  Il cantante, cresciuto a Monza, ha deciso di ambientare la storia raccontata dalla canzone in un luogo che ha nel cuore: il Tempio della Velocità. Le scene del videoclip, diretto e montato da Gianluigi Carella, sono state girate in due giorni nei box, in pitlane, lungo tutta la pista con supercar e sulle storiche Sopraelevate.

Ne è nato un raffinato cortometraggio, “un film” come lo ha definito lo stesso Irama su Instagram, che narra la storia di due piloti. Il brano composto da Irama, Dardust e Giulio Nenna, con sonorità elettroniche, è un inno alla vita. Spiega Irama in un’intervista: «A volte, nei momenti di sofferenza, quando rischiamo di perdere tutto, nasce qualcosa dentro di noi che fa scoppiare il colore e fa tornare a scorrere la vita. Il colore per me rappresenta la vita, con le sue tante e diverse sfumature che scorrono dentro di noi come il sangue nelle vene».

Alessandra Zinno, Direttore Generale dell’Autodromo Nazionale Monza: «Poter regalare alla creatività di un artista il nostro circuito per ambientare un brano così carico di emozioni e significato è stato un onore. Ospitiamo spesso produzioni cinematografiche e televisive in Autodromo ma è la prima volta che possiamo legare il nostro nome ad una canzone del Festival di Sanremo. Filippo è appassionato di motori ed è stato un assiduo frequentatore dell’Autodromo. Gli è venuto naturale quindi pensare a noi quando ha immaginato la storia raccontata nel videoclip. Abbiamo subito accettato quando ci è stata proposta la collaborazione perché ci permette di avvicinare le nuove generazioni e far conoscere loro questo luogo magico, carico di storia e all’interno di un ampio polmone verde importante da tutelare. L’amore che Irama ha per il nostro circuito è la dimostrazione che esiste una larga base di giovani appassionati che sono affezionati all’Autodromo e con cui dobbiamo imparare a dialogare».

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi