Home Sinapsi Sport News Napoli calcio News AL DACIA ARENA IL NAPOLI ATTERRA L’UDINESE DUE GOL PER TEMPO FINISCE...

Un palo e 4 reti bruciano, “VERGOGNOSI” i cori razzisti partiti dalla curva bianconera..
Sergio Angrisano
Udine, 20 settembre 2021
Al Dacia Arena va in scena l’ultimo atto della quarta giornata di campionato: si affrontano due squadre in grande forma, il Napoli a punteggio pieno e l’Udinese che ha centrato due vittorie consecutive dopo il pareggio dell’esordio contro la Juventus.
Si affrontano due squadre in grande forma, Udinese e Napoli per entrambe un’altra vittoria potrebbero spiccare il volo in classifica. Azzurri di Luciano Spalletti a punteggio pieno, con tre vittorie in altrettante gare. Due invece i successi degli uomini di Luca Gotti, dopo il pareggio dell’esordio contro la Juventus, che fanno 7 punti in classifica alla terza giornata.
Al Dacia Arena il Napoli rompe gli indugi al 24′ con un bel gol di Victor Osimhen dopo una un guizzo ed accompagna la palla in rete su meraviglioso pallonetto di Capitan Insigne. Una sberla che i friulani non fanno in tempo a smaltire che , 11 minuti e, gli azzurri raddoppiano con un colpo di testa su tiro d’angolo, batte Insigne, raccogli Amir Rrahmani, salta più in alto di tutti uno schema provato decine di volte in allenamento e, la palla si deposita in rete. Era partita benino l’Udinese, ma, agli uomini di Spalletti, sono bastati pochi minuti per andare in vantaggio. Si sono viste belle giocate, palla a terra Anguissa, ha messo la quinta in almeno due occasioni con slalom da far perdere l’orientamento agli avversari. Brutti i cori dagli spalti all’indirizzo di Spalletti, a sorpresa, il Mister ha lasciato in panchina Zielinsky schierando titolare Osimhen. Un Napoli che ha dimostrato di poter far male, ma he può e deve fare ancora tanto .
Un grande Napoli umilia l’Udinese, una gara dominata dagli azzurri, friulani mai pericolosi, 18 tiri in porta tirati dal Napoli, azzurri inarrestabili, due reti per tempo Osimhem 24′ e Rrahmani 35′ a seguire Koulibali 52′ e il subentrato Lozano all’84’. Una gara a senso unico, nonostante l’infruttuosa diga di centrocampo schierata da Gotti, una diga aggirata così come fu aggirata e annullata la linea Maginot, dopo le prime schermaglie inziali, il Napoli buca la difesa e la porta avversaria viene violata 4 volte, poteva fare di più? Si, poteva, ma una vittoria tonda tonda senza ricevere gol è una vittoria doppia, bello questo Napoli, concreto, sicuro e determinato, doti che nello scorso campionato si vedevano a domeniche alterne. Un Napoli che può arrivare molto lontano…ma, questa è un’altra stori.. adesso godiamoci questa strepitosa vittoria. E tra tre giorni si torna a giocare .
TABELLINO
RETI: 24′ Osimhen, 35′ Rrahmani, 52′ Koulibaly, 84′ Lozano
UDINESE (3-5-2): Silvestri; Becao, Nuytinck, Samir; Molina (86′ Soppy), Pereyra (64′ Makengo), Walace, Arslan (72′ Samardzic), Stryger Larsen (72′ Zeegelaar); Deulofeu (64′ Beto), Pussetto. A disp. Padelli, Piana, Perez, Jajalo, Forestieri, Ianesi, De Maio. All. Gotti
NAPOLI (4-2-3-1): Ospina; Di Lorenzo, Rrahmani, Koulibaly, Mario Rui (86′ Zanoli); Anguissa, Fabian (81′ Ounas); Elmas, Politano (71′ Lozano), Osimhen (81′ Petagna), Insigne (71′ Zielinski). A disp. Meret, Juan Jesus, Malcuit, Manolas, Zanoli, Ounas, Petagna. All. Spalletti
ARBITRO: Manganelli di Empoli
AMMONITI: Samir (U), Molina (U), Mario Rui (N)

La Redazione- Riceviamo e Pubblichiamo

Rispondi